Gli studenti dell’”Isis Duca degli Abruzzi” di Catania al fianco dei volontari della Onlus San Marco

Nella foto studenti e dirigente Morsellino

Donare sangue per salvare vite umane. Questo è il tema al centro della manifestazione che ha visto gli studenti dell’”Isis Duca degli Abruzzi” di Catania al fianco dei volontari della Onlus San Marco. Una giornata all’insegna della donazione del sangue per un progetto sociale che mira ad ispirare i ragazzi, prossimi alla maturità, verso i valori umani della donazione volontaria, periodica, gratuita e anonima.

A dare ufficialmente il via alla giornata è stata la dirigente scolastico del Politecnico del Mare Brigida Morsellino, che ha rimarcato l’importanza della solidarietà. “Donare sangue è un gesto d’amore che non costa niente ma che arreca grande sollievo a tante persone sofferenti. I nostri studenti stanno dando un messaggio preciso di speranza perché credono nelle loro possibilità”.

Secondo gli ultimi dati forniti dalle associazioni di volontariato nella provincia etnea ci sono circa 30.000 donazioni di sangue l’anno contro un bisogno che si va ad attestare intorno alle 40.000 richieste. La conseguenza è che gli ospedali etnei sono costretti ad esigere sangue dalle altre strutture siciliane e italiane. Ecco perchè è fondamentale che l’esempio dei ragazzi dell’”Isis Duca degli Abruzzi” di Catania venga portato avanti anche dalle altre scuole etnee.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*