Arrestato dalla Polizia ad Acireale energumeno in stato di ebbrezza all’interno di un locale acese

Lo scorso 26 marzo, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di P.S. di Acireale il pregiudicato Salvatore Lisbona (classe 1972), per violazione di domicilio con violenza sulle cose e sulle persone e minacce di morte. In particolare, l’uomo, armato di una spranga di ferro, ha seminato il panico all’interno di un noto ristorante acese. Dopo aver infranto alcune vetrate della trattoria, ha sfondato la porta d’ingresso del locale e, una volta all’interno, ha aggredito, ferito e minacciato di morte i proprietari. Provvidenziale, a quel punto, l’immediato intervento della volante che riusciva, con non poche difficoltà, a sedare la furia aggressiva del Lisbona, peraltro in evidente stato di ebbrezza, bloccandolo ed arrestandolo. L’aggressore, riportato alla calma è stato successivamente recluso nel carcere di Piazza Lanza. Il Lisbona,  pluripregiudicato per reati analoghi, non è nuovo a tali esecrabili episodi di violenza. Nell’ultimo mese, infatti, si è reso protagonista di analoghi comportamenti in altre attività ricettive dell’acese, per cui il Commissariato di P.S. di Acireale lo aveva già deferito all’Autorità giudiziaria.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*