Arrestato dalla Polizia a Librino per tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio

Particolare dell'uomo arrestato per tentato omicidio

La Polizia di Stato ha arrestato Enrico Gagliano(cl.1963), pregiudicato, per i reati di tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio. Alle ore 13.50 circa di ieri, personale della Squadra Mobile è intervenuto al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Vittorio Emanuele” laddove, poco prima, era giunto, accompagnato da un familiare, M. G. (cl.1992), gravato da precedenti di polizia, il quale presentava una vistosa ferita d’arma da taglio all’addome.  I sanitari di turno, vista la gravità della ferita, lo hanno sottoposto ad intervento chirurgico con il successivo ricovero in prognosi riservata.

Le immediate indagini hanno consentito di individuare il luogo teatro del grave fatto di sangue in uno spiazzo di pertinenza di uno stabile di viale Librino. Gli investigatori della Squadra Mobile – “Sezione Reati contro la Persona”, al fine di chiarire la dinamica dell’accaduto – tenuto conto dell’assoluta assenza di testimonianze, – hanno verificato la presenza in loco di eventuali impianti di video – sorveglianza e dalla visione delle immagini acquisite da un esercizio commerciale si è notato in orario compatibile con l’evento delittuoso, la presenza di un individuo con in mano verosimilmente un coltello. L’individuo, riconosciuto in base alle fattezze fisiche in  Enrico Gagliano, abitante nel rione di Librino, noto agli investigatori per i suoi trascorsi giudiziari è stato rintracciato e condotto negli uffici della Squadra Mobile.

Il coltello utilizzato dall'arrestato
Il coltello utilizzato dall’arrestato

E’ stato successivamente rinvenuto, all’interno di un cassonetto della nettezza urbana posizionato nelle immediate vicinanze del luogo teatro del fatto di sangue, un coltello a serramanico sottoposto a sequestro e sulla lama sono state individuate presumibili tracce di sostanza ematica. Nella tarda serata, Enrico Gagliano ha reso, in presenza di un legale, spontanee dichiarazioni autoaccusatorie dalle quali è emerso che al culmine di una discussione avvenuta con M.G. per futili motivi, aveva colpito la vittima con un coltello a serramanico del quale, commesso il delitto, si era disfatto. Gagliano è stato quindi arrestato per i reati di tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio ed associato nella casa circondariale di piazza Lanza.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*