Energie alternative, Biometano e digestato: “Risorse per nutrire il pianeta”

Si terrà venerdì 15 aprile, a partire dalle 9, nella Sala Ulisse del Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania, piazzale Asia, il convegno “Biometano e Digestato: risorse per nutrire il pianeta”, organizzato dal Dipartimento Agricoltura, Alimentazione, Ambiente (Di3A) dell’Università di Catania e il Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione (CIB), nell’ambito del Progetto Comfort .

Un workshop per rimettere al centro la sfida del biogas in termini di innovazione, qualità, tutela per l’ambiente e rispetto della tradizione, per tutte quelle imprese agricole siciliane che da un lato puntano all’autosufficienza energetica e dall’altro a un modello capace rendere ogni scarto una risorsa, attraverso la valorizzare di sottoprodotti e colture in rotazione (tra le principali: sulla, pastazzo, siero, pollina e sansa) trasformati in digestato.

Dopo i saluti di Luca Bianchi, capodipartimento Politiche Competitive della Qualità Agroalimentare, Ippiche e della Pesca del Ministero Politiche Agricole Alimentari e  Forestali (Mipaaf), Salvatore Luciano Cosentino, direttore Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’università di Catania, Aldo Todaro, presidente ordine Tecnologi Alimentari di Sicilia e Sardegna, Corrado Vigo, presidente Ordine dottori Agronomi e Forestali Catania, ad aprire i lavori sarà Biagio Pecorino, ordinario, responsabile Sezione Economia Agroalimentare Di3A.

Interverranno, tra gli altri,  Piero Gattoni,  presidente Consorzio  CIB, Ezio Veggia, vicepresidente di Confagricoltura, Stefano Bozzetto, Sicilian Biogas Refinery srl e il sottosegretario  alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Giuseppe Castiglione.

Gli impianti a biogas, il combustibile che si produce durante la fermentazione di materiale organico in assenza di ossigeno, rappresentano in Italia la vera rivoluzione verde che ha già generato oltre 1.300 impianti agricoli, 4 miliardi di investimenti oltre 10 mila occupati.

Ma la Sicilia arranca, ecco perché l’incontro di venerdì prossimo diventa l’occasione migliore per annunciare anche l’apertura, sabato 16 aprile, alle ore 9,30 del terzo impianto in Sicilia di digestione anaerobica (nella sola provincia di Cremona ce ne sono 130), realizzato dall’azienda agricola Monaco di Mezzo (contrada Monaco di Mezzo/Ciolino in provincia di Caltanissetta), un esempio concreto di economia circolare anche sul nostro territorio.

L’inaugurazione e la visita del nuovo impianto. a cura di Luciano Zoia, presidente di BIOGAS Engineering s.r.l,  sarà proceduta dal dibattito “economia circolare, innovazione e nuove prospettive per l’agroalimentare siciliano” organizzato dalla start-up Risorse Smart.

Ad aprire i lavori sarà il presidente di Confagricoltura Sicilia, Ettore Pottino. Interverranno, tra gli altri, Rosaria Barresi, dirigente generale dell’assessorato regionale Agricoltura e Sviluppo Economico, Sandro Liberatori, direttore Ente Nazionale per la Meccanizzazione agricola, l’europarlamentare Giovanni La Via,  presidente della Commissione Ambiente.

“L’agricoltura del mezzogiorno, e quella siciliana in particolare, rappresenta un vastissimo giacimento di ‘energia verde’ che è ancora largamente inespresso –sottolinea il presidente del Consorzio CIB Piero Gattoni –I sottoprodotti delle produzioni locali, si pensi ad esempio al ‘pastazzo’, o ai reflui della zootecnia, se gestiti in maniera virtuosa secondo il modello del “Biogasfattobene” possono diventare elettricità, biocarburanti e persino un fertilizzante creando nuovi posti di lavoro e rendendo più sostenibili le aziende agricole. Quello che oggi è prevalentemente un costo, può diventare una grande risorsa dal punto di vista economico e ambientale”

“Il Mediterraneo e la nostra isola hanno una elevata vocazione a produrre e trasformare alimenti – anticipa il professor Biagio Pecorino –Mi piacerebbe mettere in atto una strategia congiunta fra imprese agricole e della trasformazione per recuperare risorse organiche dalle filiere agroalimentari mediterranee e trasferirle in aziende agricole per produrre energia e, soprattutto,digestato”. Quest’ultimo, ridistribuito sui terreni quale ammendante e fertilizzante organico, chiude il ciclo biologico e produce una base importante per la bio-fertilizzazione dei suoli, evitando cosi la loro desertificazione e migliorando le produzioni agricole.  L’impianto a biogas, dunque, “non come fine, bensì come mezzo” per rendere stabile un’innovativa gestione dell’agricoltura tradizionale che punti sulle produzioni autoctone e caratteristiche del territorio.

“Risorse Smart ha scelto di organizzare due eventi che centrano un’opportunità concreta per le aziende agricole del nostro territorio per diversificare la propria economica quotidiana – spiega Roberta Selvaggi, energy&agronomy manager Risorse Smart –A Resuttano  mostreremo un esempio concreto di economia circolare presentando un impianto di digestione anaerobica di 100 KW in grado di valorizzare scarti e sottoprodotti delle produzioni agroalimentari tipiche mediterranee”.

Programma

Catania 15 aprile 2016

10:00 – Registrazione dei partecipanti

10:15 – Indirizzi di saluto

  • Dott. Luca Bianchi Capo Dipartimento delle Politiche Competitive della Qualità Agroalimentare, Ippiche e della Pesca – Mipaaf
  • Prof. Salvatore Luciano Cosentino – Direttore Di3A
  • Dott. Aldo Todaro – Presidente del’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Sicilia e Sardegna
  • Dott. Corrado Vigo – Presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Catania

10:45 – Introduzione dei lavori

  • Prof. Biagio Pecorino – Responsabile Sezione Economia Agroalimentare Di3A

11:00 – Relazioni

  • Dott. Stefano Bozzetto – Sicilian Biogas Refinery srl

Mitigazione dei cambiamenti climatici attraverso il biogasfattobene

  • Dott. Piero Gattoni – Presidente Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione (CIB)

L’esperienza italiana del biogas

  • Dott. Antonino Virga – Dirigente Servizio 8 Regione Siciliana – Sanità Veterinaria

La disciplina di riferimento per l’utilizzo dei sottoprodotti di origine animale a fini bioenergetici

  • Dott. Claudio Fabbri – Centro Ricerche Produzioni Animali S.p.a.

Il potenziale agronomico del digestato

  • Dott. Ezio Veggia – Vicepresidente di Confagricoltura

La multifunzionalità dell’azienda agricola: l’opportunità delle agroenergie

  • Dott. Sandro Liberatori – Direttore Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola

Ruolo di ENAMA: meccanizzazione innovativa

12:45 – Interventi programmati

  • Giuseppe Valenza – Nuova Scala srl
  • Vincenzo Amato – AB Group srl
  • ssa Federica Argentati – Presidente Distretto Agrumi di Sicilia
  • Alfredo Tamburino – Legambiente
  • Valter Valle – Agronomo e consulente EGEA
  • Sergio De Sanctis –Direttore Generale GASTEC VESTA Gruppo Medicair
  • Maurizio Bellandi Sales Department Italy BTS Biogas

13:00 – Conclusioni – On. Giuseppe Castiglione – Sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

 

Monaco di Mezzo, 16 aprile 2016

Saluti iniziali:

  • Ettore Pottino – Presidente di Confagricoltura Sicilia

Partecipanti alla Tavola Rotonda:

  • Rosaria Barresi – Dirigente Generale – Assessorato regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea
  • Sandro Liberatori – Direttore Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola
  • Paolo Rapisarda – Direttore CREA – ACM di Acireale
  • Biagio Pecorino – Professore ordinario – Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente- Università di Catania
  • Ezio Veggia – Vicepresidente di Confagricoltura
  • Paolo Inglese – Professore ordinario – Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali – Università di Palermo
  • Aniello Andrea D’Ambrosio – Direttore Filiale Imprese Palermo – Intesa San Paolo
  • Valter Valle – Agronomo e consulente EGEA
  • Roberta Selvaggi – Energy & Agronomy Manager – Risorse Smart srls
  • Giovanni La Via – Presidente della Commissione Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza alimentare del Parlamento Europeo

Interventi programmati dei principali produttori di biomasse siciliane

A moderare la Tavola Rotonda sarà Piero Gattoni,  Presidente del Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione (CIB)

Per info:

CIB: comunicazione@consorziobiogas.it tel: 0371.4662633

Risorse SMART: info@risorsesmart.com. tel. 329.94.16.142

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*