Dolci di qualità artigianale per chi soffre di intolleranze alimentari arrivano a casa con l’e-commerce

logoUna proposta nuova ed utile grazie alla possibilità di ricevere a casa dolci artigianali e quindi di alta qualità per chi soffre di intolleranze al lattosio, glutine e uova. In evidenza i classici come pandoro senza glutine, panettoni senza glutine e senza lattosio ma anche senza uova e derivati animali, per vegani. facilmente on line sul sito www.dolciperintolleranti.it

ciambellineLa pasticceria di famiglia, attualmente di Nicola Fragasso, nasce oltre 50 anni fa e si distingue sin da allora per l’eccellente qualità dei prodotti proposti, l’utilizzo di materie prime fresche e garantite come le uova e l’olio extravergine d’oliva prodotto nelle campagne pugliesi, la ricercatezza e l’innovazione.
“Da ormai diversi anni constatiamo ogni giorno un continuo aumento di clienti che ci chiedono prodotti senza glutine, senza lattosio o senza uova.Nasce così l’idea, spiega Nicola Fragasso, la necessità e la voglia di proporre dolci artigianali che possano essere acquistati da chi soffre di tali intolleranze, perchè mangiare bene e gustare un dolce che appaghi il palato è un diritto di tutti”.
“Sappiamo quanto sia difficile trovare in commercio tali prodotti e soprattutto quanto spesso non mantengano le promesse di prodotti buoni e gustosi. Il nostro artigianato non deluderà tutti coloro che decideranno di fidarsi ed affidarsi a noi per le loro scelte alimentari.”

Per offrire a tutti questa possibilità, l’e-commerce www.dolciperintolleranti.it dove potrete trovare ed acquistare, suddivisi per tipologia di intolleranze, i migliori dolci tipici della terra pugliese, ma anche i più diffusi ed apprezzati.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*