Conclusa ieri a Misterbianco la tappa siciliana delle Feste del Rugby

Si è conclusa ieri la prima tappa nazionale della terza edizione delle Feste del Rugby, evento che unisce la fase finale del Progetto Scuola Fir con la campagna di promozione della legalità e della sicurezza promossa dalla Polizia di Stato – Dipartimento di Polizia Ferroviaria, e dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria: un connubio ideale nelle finalità educative e formative. Sono oltre 1300 gli studenti-rugbysti delle scuole di tutta Sicilia e Calabria che si sono “affrontati” a Paternò e Misterbianco, tutti “premiati” con gadget, materiale educativo e tanto divertimento.

Orazio Arancio ed il sindaco Bianco
Orazio Arancio ed il sindaco Bianco

Momento clou è stata la sfilata di venerdì pomeriggio per il Centro storico di Catania degli studenti, accompagnati da tecnici, educatori ed insegnanti, ai quali hanno dato il benvenuto nel capoluogo etneo il Presidente Fir Sicilia, Orazio Arancio ed il Sindaco Enzo Bianco. Dal palco presente nell’area allestita nel Piazzale delle Carrozze della Villa Bellini, tappa finale della sfilata, Arancio e Bianco, unitamente all’ing. Antonio Pagano, responsabile dei progetti di educazione ferroviaria dell’Ansf ed alla dott. Lidia Passarello, Responsabile Polfer Sicilia, hanno ricordato i valori del gioco del rugby e la necessità di applicarli nella vita di tutti i giorni. A Catania erano presenti anche gli assessori allo Sport dei Comuni di Paternò e Misterbianco, Alfredo Minutolo e Federico Lupo. A loro, unitamente al funzionario del Comune di Catania, Gianluca Emmi ed al promotore di Wheelchair Rugby Catania, Salvo Mirabella, è andato il personale ringraziamento del Presidente Arancio per l’amicizia ed il supporto.

Gare a Misterbianco
Gare a Misterbianco

Giornata conclusiva dei giochi ieri allo stadio “Valentino Mazzola” di Misterbianco, con ore di divertimento tra le competizioni in campo, i giochi allestiti per i giovani atleti e per tutti gli ospiti, e gli stands informativi di Fir, Polfer e Ansf. Una festa, come ha sottolineato il Responsabile Nazionale Profetto Scuola Fir, prof. Tullio Rosolen, che si è complimentato con il Tecnico Scuole Sicilia, Giacomo Granata, per gli sforzi profusi e gli ottimi esiti. Riconoscimenti e premi per tutti i partecipanti alla cerimonia finale, condotta – al pari del giorno prima – dal “presentatore” d’eccezione Andrea Cimbrico, Media Manager Fir, alla presenza del Presidente Fir Alfredo Gavazzi e del Sindaco di Misterbianco, Nino Di Guardo. Tra i riconoscimenti assegnati, il trofeo “Passaggio a Livello”, il trofeo “Linea gialla” (elemento fondante della campagna per la sicurezza di Ansf e Polfer), il trofeo “Non rincorrere il treno” ed il trofeo “Non attraversare i binari”. Il Presidente del Misterbianco Rugby, Raffaele Panebianco, in un momento particolarmente sentito ha voluto ricordare il giovane Samuele Pappalardo ed il dott. Enrico Aiello, medico e socio del team misterbianchese.

I ragazzi con l'ovale i veri protagonisti
I ragazzi con l’ovale i veri protagonisti

Il Presidente Fir Sicilia, Orazio Arancio, ha voluto sentitamente ringraziare tutte le scuole, gli educatori, i tecnici e gli insegnanti, ed ancora: i Tecnici Regionali Giuseppe Berretti, Giuliana Campanella e Giacomo Granata; i Sindaci e gli assessori delle amministrazioni comunali coinvolte; i volontari e collaboratori; i Consiglieri e Delegati Fir Sicilia; gli arbitri; la Fir, la Polfer e l’Ansf, che ancora una volta hanno dato fiducia alla Sicilia affidandole una tappa di un evento così rilevante; e tutti coloro i quali hanno consentito la realizzazione di quello che si è rivelato un successo sotto il profilo educativo, dello sport, del divertimento, e del coinvolgimento di giovani e adulti, atleti, accompagnatori, e spettatori.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*