Progetto “Scuola & Arte”, inaugurata mostra alle “Ciminiere” con lavori realizzati dagli alunni delle scuole elementari e medie della città

La mosta alle "Ciminiere"

“Questa mostra rappresenta un sogno che si realizza: quello di educare i nostri giovani, che sono energia pura, alla bellezza”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco inaugurando nel complesso Le Ciminiere l’esposizione dei lavori, individuali e collettivi, realizzati dagli alunni delle scuole elementari e medie della città che hanno aderito al progetto “Scuola & Arte” realizzato, in quest’anno scolastico, grazie al protocollo d’intesa sottoscritto dal Comune di Catania con l’Accademia di Belle Arti.

L’assessore alla Scuola Valentina Scialfa ha ricordato come i corsi, ai quali hanno partecipato complessivamente cinquecento alunni, siano stati organizzati in venti scuole elementari e medie catanesi: Cesare Battisti, Vitaliano Brancati, Italo Calvino, Caronda, Camillo Benso Cavour, Federico De Roberto, Giovanni XXIII, Santi Giuffrida, Ettore Maiorana, Angelo Musco, Santo Di Guardo, Giovanni Parini, Johan Heinrich Pestalozzi, Francesco Petrarca, Giuseppina Pizzigoni, Mario Rapisardi, San Giorgio, Amerigo Vespucci, Vittorino Da Feltre, XX Settembre.
I partecipanti sono stati impegnati in attività anche pomeridiane, che hanno spaziato dalla pittura alla fotografia e video, dal fumetto all’urban art, dalla plastica ornamentale alla scenografia.

Alcuni lavori della mostra
Alcuni lavori della mostra

“Questa mostra – ha detto l’assessore, ringraziando il Servizio Attività parascolastiche della Pubblica Istruzione coordinato da Silvana Contino, i dirigenti scolastici, gli insegnanti e le famiglie – ci conferma che siamo sulla strada giusta per sconfiggere la dispersione scolastica. Siamo al secondo anno di questa iniziativa che ha dato una forte motivazione alla frequenza per gli alunni a rischio, i quali, stimolati alla conoscenza dei metodi e delle tecniche artistiche, hanno risposto molto positivamente”.

Della stessa opinione il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania Virgilio Piccari, il quale ha sottolineato l’alta qualità dei lavori realizzati dagli studenti, animati dagli allievi e dagli ex allievi del biennio specialistico dell’Accademia, guidati dalla prof. Daniela Costa, e ha sottolineao come “l’educazione alle arti favorisca una società creativa e rappresenti un valido strumento per l’integrazione sociale”.
Il provveditore agli studi Emilio Grasso ha espresso il proprio compiacimento per iniziative come questa che valorizzano l’inclinazione italiana alle arti e incidono profondamente sul territorio e ha sottolineato “quanto le scuole si siano dimostrate sensibili a questo progetto voluto dal Sindaco, dall’assessore Scialfa e sostenuto dall’Accademia”.

Il sindaco Bianco ha poi evidenziato “la grandissima partecipazione alla mostra anche delle famiglie degli allievi” e si è soffermato ad ammirare i tanti manufatti, che ha definito “sorprendenti e di grandissimo interesse”. Il primo cittadino è parso particolarmente incuriosito per l’omaggio all’elefante simbolo della città, ma ha mostrato di apprezzare tutti i tantissimi lavori in mostra.
“E’ stata – ha concluso Bianco – una grande festa. E io invito tutti i Catanesi a venire a vedere questa mostra che dimostra come la nostra città sia ricca di talenti che attendono soltanto di essere curati”.
La mostra delle Ciminiere sarà visitabile dal 20 al 24 maggio, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*