Danza Sportiva, 600 atleti hanno partecipato al Palapadua di Ragusa alla quarta edizione del Trofeo del Mediterraneo

E’ stata un successo la quarta edizione del Trofeo del Mediterraneo ospitata dal Palapadua di via Zama a Ragusa. La competizione promozionale-divulgativa di danza sportiva autorizzata da Fids (Federazione italiana danza sportiva) e Csen ha fatto registrare la presenza di 22 Asd per un totale di circa 600 atleti. Questi ultimi si sono cimentati nelle varie discipline programmate, vale a dire: danze nazionali, standard, latino-americani, danze artistiche, hip hop, duo synchro a tema, duo synchro latin, classe D e C.

Hanno partecipato associazioni sportive tesserate Csen e Fids di tutta la provincia di Ragusa e non solo. L’evento è stato organizzato dall’associazione sportiva “Come dancing” presieduta da Simona Massari. A differenza di quanto avviene in altri contesti territoriali, nell’area iblea la sinergia tra Csen e Fids, quest’ultima federazione diretta dal presidente provinciale Tony Mantello, ha prodotto risultati entusiasmanti.

Cassisi, Massari, Mantello
Cassisi, Massari, Mantello

“E’ questa, secondo me – ha affermato il presidente provinciale Csen, Sergio Cassisi – la strada che bisogna percorrere anche per il prossimo futuro. Ci sono tutte le condizioni affinché questa collaborazione possa essere incrementata ulteriormente. La presenza al Palapadua è stata davvero straordinaria, un altro segnale che ci fa comprendere come la danza sportiva sia una disciplina in costante crescita per quanto concerne le adesioni. Siamo davvero soddisfatti della riuscita della quarta edizione del trofeo del Mediterraneo. I giudici hanno avuto un gran da fare per le loro valutazioni. Nel finale, poi, la premiazione di tutti coloro che si sono distinti nelle varie categorie. Insomma, una festa straordinaria che abbiamo avuto di animare da protagonisti grazie a uno staff organizzativo di prim’ordine”.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*