Calcio, Europei Francia 2016, il 70% degli italiani ha fiducia nei controlli, uno su quattro pronto ad assistere alle partite

Logo Europei 2016Il prossimo 10 giugno prenderanno il via in Francia gli Europei di calcio, una grande occasione per unire la passione sportiva ad un viaggio in terra francese. Il Monitor Allianz Global Assistance[i] ha condotto un’indagine[ii], in collaborazione con l’istituto di ricerca Nextplora, per capire quali sono le sensazioni degli italiani di età superiore ai 24 anni rispetto agli Europei di Francia 2016 e conoscere le loro intenzioni di organizzare un viaggio per l’occasione.

Circa il 70% degli italiani ha fiducia nei controlli e pensa che il livello di sicurezza degli stadi francesi sarà adeguato a garantire il sereno svolgimento della manifestazione. In particolare, il 31% si ritiene sufficientemente fiducioso sulle misure che verranno adottate dalle autorità, il 26% abbastanza fiducioso e un 11% si dichiara molto sicuro. Per contro, solo il 13% afferma di sentirsi poco sicuro e il 7% non lo è per nulla (il restante 12% non sa giudicare).

Un livello di fiducia che non ha molto risentito dei fatti del 13 novembre, visto che il 42% dichiara di non sentirsi meno sicuro, dopo quel tragico giorno, nel frequentare uno stadio francese (una percentuale superiore rispetto al 41% di chi, invece, esprime timore a seguito degli attentati).

-progetti-stadi-italianiTanto che, un italiano su quattro dichiara che andrà, o sta valutando di andare, in Francia per assistere agli Europei. Tra questi, il maggior entusiasmo e partecipazione verso la manifestazione e la nostra Nazionale si registra nelle fasce d’età più giovani: il 29% di quelli compresi tra 25-34 anni e il 30% di quelli tra 35-44 anni, con un buon 25% anche tra gli over 65. Il Sud e le Isole (il 30% degli intervistati della zona) insieme al Centro Italia (29%) sono le aree geografiche in cui si registrano le percentuali più alte di italiani che mostrano la volontà di seguire dal vivo le gare degli Azzurri in Francia, con Bari in testa tra le città (30%) seguita da Roma (29%), Napoli (27%), Firenze (24%) e Palermo (23%).

Diversa la percezione sugli stadi italiani: il 42% ritiene, infatti, che il livello di sicurezza in generale non sia adeguato e rassicurante (il 22% sostiene il contrario, il 36% non esprime giudizio). I giudizi più negativi sui controlli nei nostri impianti arrivano da Napoli (51% degli intervistati esprime parere negativo), Palermo (50%), Bologna (47%) e Roma (45%). A Milano la percentuale dei critici scende al 40%.

[i] Il Monitor Allianz Global Assistance nasce con l’obiettivo di rilevare i comportamenti, le tendenze e le percezioni degli italiani su grandi e piccoli avvenimenti che possono influenzare le loro decisioni e preferenze, in particolare in materia di viaggi.

[ii] Indagine CAWI e CATI condotta dall’istituto di ricerca Nextplora, ad aprile 2016, su di un campione rappresentativo della popolazione italiana per quote d’età (over 24), sesso ed area geografica.

 

Allianz Global Assistance

Leader mondiale nell’assistenza, nell’assicurazione viaggio e nei servizi alla persona, attualmente il Gruppo conta più di 12.700 dipendenti, la cui missione è aiutare le persone. Gli operatori Allianz Global Assistance parlano 58 lingue diverse e lavorano fianco a fianco con un’ampia rete globale di fornitori di servizi e corrispondenti. Oggi circa 250 milioni di persone, il 4% dell’intera popolazione del mondo, utilizzano i suoi servizi, in tutti i cinque continenti. In Italia, Allianz Global Assistance ha un organico di oltre 700 persone, di cui 237 lavorano nella Centrale Operativa che eroga servizi 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, ricevendo oltre 1,3 milioni di chiamate e gestendo circa 450 mila casi all’anno

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*