Ieri ad Aci Catena la finale regionale del Trofeo CONI di rugby con oltre settanta i giovani atleti classe 2003

Gruppo del Trofeo CONI

Si è disputata ieri sul manto erboso del Polivalente di Aci Catena la finale regionale del Trofeo CONI di rugby. Oltre settanta i giovani atleti “classe 2003”, tesserati di venti società ed organizzati in quattro selezioni, che si sono misurate in campo con equilibrate formazioni miste. Il Trofeo CONI è un progetto nazionale “Multisport” rivolto agli atleti tesserati Under 14 (nati nel 2003) delle ASD/SSD iscritte al Registro Nazionale del CONI e regolarmente affiliate alle FSN/DSA/EPS. Gli obiettivi sono promuovere la pratica sportiva tra i giovani attivando la collaborazione tra il CONI,  FSN/DSA/EPS e CIP; sviluppare azioni sinergiche tra le strutture territoriali del CONI, delle FSN/DSA/EPS e del CIP e le tante società sportive, ad essi affiliate, che costituiscono il motore dello sport nel nostro paese; facilitare la condivisione di esperienze e know-how fra le discipline sportive e fra i territori. Sotto il coordinamento dei tecnici regionali FIR, la finale di ieri è stata anche l’occasione per un momento di crescita e confronto con allenatori dei club siciliani, oltre ad aver divertito e coinvolto il numeroso pubblico presente.

Giovani in campo ad Aci Catena
Giovani in campo ad Aci Catena

La finale nazione del Trofeo CONI è in calendario dal 22 al 25 settembre (salvo eventuali variazioni) a Cagliari: organizzata dal CONI in collaborazione con le FSN/DSA e il CIP, vi prenderanno parte i vincitori delle fasi regionali, tra i quali i giovani e promettenti rugbysti siciliani.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*