Giornate regionali dei Giovani, il 4 e il 5 luglio a Caltagirone “Giovani x Dono”

I tetti di Caltagirone

Confcommercio lancia un invito ai commercianti e pubblici esercizi di Caltagirone a prepararsi per accogliere nel miglior modo possibile le migliaia di giovani che saranno in città nei prossimi giorni in occasione delle Giornate Regionali dei Giovani 2016 che si svolgeranno lunedì 4 e martedì 5 luglio a Caltagirone il cui tema sarà “Giovani x Dono”.

Il presidente della Confcommercio Rosario Bruno, nell’evidenziare il valore dell’iniziativa nell’ambito della celebrazione dell’anno giubilare per il Bicentenario della Diocesi, che costituisce un momento di grande fraternità fra i giovani provenienti da tutta la Sicilia,  sottolinea come rappresenti anche una notevole occasione commerciale per gli esercizi di Caltagirone.

“Chiediamo ai nostri associati per i prossimi giorni di tenersi pronti a dare un servizio di qualità a tutti i potenziali clienti che invaderanno Caltagirone in tale occasione. – ha dichiarato il presidente Bruno – I pubblici esercizi non si facciano trovare impreparati a fronte di questa utenza che avrà certamente bisogno di consumare pasti e bevande, ma anche di usufruire di servizi. L’intero comparto commerciale sarà chiamato ad essere quasi un front office della città, a erogare servizi ed informazioni e a lasciare un buon ricordo a quanti visiteranno in questi giorni la città, affinché tornando a casa possano riferire di una città pulita, accogliente nella quale vale la pena trascorrere del tempo. Il primo dono che siamo tutti chiamati a dare ai giovani è accoglienza, cortesia e correttezza. Ringraziamo anticipatamente quanti si adopereranno per la buona riuscita della manifestazione – ha concluso il presidente di Confcommercio -, ricordando che il successo di tale iniziativa è un successo dell’intera città”.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*