Vita da cani, quando tutta la famiglia va in vacanza….

Sulla spiaggia con il tuo cane

Quando la famiglia va in vacanza, e un componente è a quattrozampe e con la coda, forse occorre un pò di organizzazione in più, ma con la buona volontà e l’amore si fa tutto! A ben pensarci non è molto diverso di quando si va in vacanza con un bambino piccolo: le mete devono essere su misura di tutti i vacanzieri!
Mezzo di trasporto, alloggio e destinazione devono essere preventivamente organizzate per non trovarsi di fronte a brutte sorprese. Ci sono siti internet ad hoc che raccolgono informazioni di ogni tipo, uno per tutti http://www.vacanzebestiali.org dell’Enpa, ma anche sul sito del Ministero della Salute si trovano tutte le indicazioni ufficiali su come viaggiare con il proprio cane (http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_5.jsp?lingua=italiano&area=cani&menu=viaggiare)

Spiagge e alloggi, su Internet si trova tutto!
Se un cane per amore segue il suo amico a due zampe ovunque, occorre pensare alle sue esigenze quando si programma una vacanza e quindi al suo benessere. In estate va bene portarlo al mare, ricordandosi sempre che le ore più calde sono pericolose. Il mese peggiore per il mare èagosto e meglio sarebbe la montagna, agriturismi in collina, ecc… Città d’arte meglio in inverno e comunque non in estate.
Mare e spiaggia sono sempre più a portata del nostro amico a quattrozampe. Ci sono molte Bau Beach attrezzate, ma non tutti gli stabilimenti balneari accettano i cani e anche regolamenti comunali possono essere limitativi. Perciò attenzione a controllare prima.

Sulla spiaggia
Sulla spiaggia

Link con liste di spiagge per cani:
http://tripfordog.com/cat/spiaggia-bau/
www.vacanzeanimali.it/bk-spiagge.html
https://www.homeaway.it/info/idee-vacanze/vacanze-estate/affitti-case-vacanze-spiaggia/spiagge-cani/spiagge-cani-italia
http://www.bauboys.tv/post/spiagge-cani-italia?gclid=CjwKEAjwqdi7BRCL6Zmjk5-rsTwSJABmrVabxFzkEkjgZQaEPxD9GmpTE3n9g6NE4T4rUte_vr7xmRoCraPw_wcB
https://www.petpassion.tv/blog/spiagge-cani-stabilimenti-balneari-pet-friendly-30021
Si può andare all’estero ma occorre verificare la necessità di vaccinazioni particolari, di essere in regola con il passaporto, nonche’ controllare limitazioni a razze imposte in alcuni Paesi anche nell’Ue.
Albergo, campeggio, agriturismo, case in affitto, tutto è possibile a voi la scelta. Da Booking a Triadvisor tutti i motori di ricerca per prenotare dove dormire hanno tra i servizi opzionabili quelli di verificare se i cani sono ammessi.
Mezzo di trasporto
Il cane può utilizzare tutti i mezzi pubblici e privati di trasporto, seppur con una serie di limiti e di obblighi e di accortezze da parte nostra.

Cane in auto
Cane in auto

Auto
Un cane da solo può stare in auto senza limitazioni di alcun tipo sia sui sedili che sul portabagli dietro, senza reti o divisori; se sono in numero superiore a due invece occorre il divisore (VEDI art.169 Codice della Strada). E comunque la guida non deve essere mai messa in pericolo dal cane, quindi dipende da lui e da come si comporta in macchina. Ci sono quelli che se la dormono traquilli sul sedile di dietro o davanti o sui tappetini per i piedi, e ci sono quelli che si agitano un pò troppo. Per questi è utile applicare come una rete o le sbarre divisorie o mettergli la cintura di sicurezza (quella per cani s’intende) e così la guida non è a rischio! Attenzione in estate alla temperatura alta, tanti accorgimenti e il cane non soffrira’ il viaggio: soste, acqua, tendine per l’ombra ai finestrini, ecc…
Treno
Tutti i cani possono viaggiare su tutti i treni: un viaggiatore e un cane, munito di certificato di iscrizione anagrafe canina e libretto delle vaccinazioni. Con queste differenze di taglia e di treni: piccola taglia con trasportino e borsa su tutti i treni senza biglietto, qualsiasi taglia senza trasportino con guinzaglio e museruola e pagando meta’ biglietto per Trenitalia o 50 euro su Italo per i cani sopra i 10 kg. Sui regionali sul “predellino” e non nelle fasce orari dei pendolari tra le 7 e le 9 dal lunedi’ al venerdi’.

Informazioni più dettagliate su:
Regolamento Trenitalia: http://www.trenitalia.com/tcom/Offerte-e-servizi/Il-trasporto-degli-animali-domestici
Regolamento Italo:  https://www.italotreno.it/it/il-treno
Aereo
Purtroppo l’aereo per i cani che superano i 10 kg sono un problema, infatti vengono ammessi solo in stiva e il viaggio è comunque uno stress e un rischio molto elevato. Quelli sotto i 10 kg possono invece viaggiare in cabina con noi, sempre uno solo per passeggero e prenotando. Ogni compagnia ha le sue regole sul peso del cane e del trasportino, sul costo del biglietto, ma eccezion fatte per le low coast, molte compagnie aeree accettano i nostri amici a quattrozampe. Sarà nostra cura ed educazione portare un cane che non abbaia e che non reca disturbo agli altri passeggeri. Anche in cabina devono stare comunque chiusi nel trasportino, quindi occorre abituarli prima. Nel trasportino deve poter stare in posizione comoda, potersi girare e accucciarsi e essere sicuri che sia in condizioni di affrontare un viaggio soprattutto se lungo.
Nave
Numerose compagnie di navigazione consentono l’accesso di animali a bordo, e sul ponte, ma è opportuno informarsi per tempo sul regolamento della compagnia scelta per il viaggio. Alcune richiedono il certificato di buona salute redatto dal medico veterinario oltre al documento di identità dell’animale che deve accompagnarlo in ogni suo spostamento. Solitamente valgono le regole simili a quelle del treno e la differenza tra cani di piccola taglia e gli altri in particolare per accedere alle cabine.

Pronto con valigia ed occhiali
Pronto con valigia ed occhiali

Nota
Art. 169 del nuovo codice della strada – Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore
“(…) È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.”

Donatella Poretti, curatrice della rubrica “Vita da cani” sul web di Aduc

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*