“Immaturi”, chiusa la settimana di riprese, gli attori: “Un set naturale, Noto è davvero unica”

Conclusa la settimana di riprese, è tempo di bilanci. Gli “Immaturi” a Noto e dintorni ha coinvolto circa 400 persone fra comparse varie e piccoli attori protagonisti con il prezioso supporto della Noto Film Commission di cui è responsabile il prof Corrado Di Lorenzo. Un indotto non indifferente se si considera anche lo spot per tutto il territorio, ricavato nella settimana di riprese fra Vendicari, Marzamemi e Noto.

 Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu
Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu

La nuova serie di Rolando Ravello che andrà sulle reti Mediaset il prossimo anno e che segue la prima uscita di Immaturi (2011) e il sequel “Immaturi Il viaggio” (2012) firmati da Paolo Genovese, è stata catalizzata dalla presenza di Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri e Ricky Memphis, i più acclamati e i più ricercati in questa settimana di casting fra selfie, autografi ma anche qualche battuta. Come quella di Kessisoglu, che al di là degli apprezzamenti riportati nel proprio profilo social, si è soffermato a parlare della bellezza di un territorio da valorizzare anche con il cinema: “Noto è stupenda – dice – la conoscevo ed è stato un piacere tornarci anche se per lavoro. Ma anche se impegnati sul set, abbiamo avuto il tempo di rivedere luoghi bellissimi, incantevoli e di stare fra la gente del posto, calorosissima come è tipico dei siciliani, e di apprezzare la buona cucina. Anche Marzamemi l’abbiamo trovata suggestiva, sono tutti set naturali per fare cinema, tant’è che in passato sono state girate altre serie e immagino anche in futuro”.

Poco distante, immerso fra giovani e meno giovani seduto sulle scalinate della Cattedrale, ecco Memphis, che si cela dietro quei grossi occhiali da sole utilizzati anche per le riprese e per mascherare un briciolo di emozione per così tanto affetto ricevuto: “Sappiamo di essere conosciuti e ci aspettiamo che la gente voglia farsi delle foto con noi – racconta – ma questo carico di entusiasmo nei nostri confronti tipo star di Hollywod ci riempie di orgoglio e ci fa immenso piacere. Segno che comunque qualcosa di buono nella nostra vita lo abbiamo fatto. Abbiamo trascorso una settimana stupenda fra luoghi che hanno sempre qualcosa di magico”.

E di magia e bellezza sconfinata ha parlato anche Luca Bizzarri, anch’egli acclamato da comparse e passanti lungo corso Vittorio Emanuele in quanto volto noto alle giovani generazioni: “Quando giriamo sul set siamo sempre molto concentrati fra ciò che dobbiamo dire e i movimenti da eseguire. Però in questa settimana ammetto che è stato difficile rimanere sempre concentrati per tutto ciò che ti circondava, dalle bellezze architettoniche di Noto, ai vicoli di Marzamemi e la bellezza del mare di Vendicari. Sei in scena e il tuo obiettivo è rimanere concentrato su ciò che farai nei prossimi minuti ma qui è stata dura e credo che bellezze di questo tipo e posti valorizzati in questo modo non possono che rendere omaggio ad una Sicilia e un territorio unico”.

Fra gli altri protagonisti di questa settimana di casting, non sono mancati apprezzamenti per Nicole Grimaudo, Paolo Calabresi e Daniele Liotti. A conclusione della settimana di riprese in piazza Municipio a Noto è stato proiettato “Immaturi – Il Viaggio”.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*