Emergenza Rifiuti, le Frazioni di Acireale sommerse da cumuli maleodoranti chiedono da giorni l’intervento urgente del Comune

Emergenza rifiuti

Il problema della raccolta rifiuti, si aggrava durante il periodo estivo, rimanendo regolarmente irrisolto e forse irrisolvibile, specie nelle frazioni di molti Comuni siciliani, per ragioni che nessuno riesce a comprendere, se messe a confronto con realtà funzionanti di altre Regioni italiane.

L’ultimo capitolo di una saga dalle puntate infinite si perpetua, ad esempio, ad Acireale dove i residenti delle molte frazioni continuano ad essere ostaggi di cumuli sempre più alti e maleodoranti di rifiuti, nonostante la raccolta sia ripartita dopo l’ennesima “querelle” politica legata alla chiusura delle discariche e giocata sulla pelle dei cittadini che pagano regolarmente il servizio, senza, peraltro, proprio nel caso specifico, poter contare ancora neanche sulla raccolta differenziata, vigente solo all’interno dell’area cittadina acese, con cassonetti spesso ricolmi oltre ogni limite.

Le numerosissime lamentele pervenute alla nostra testata da parte di molti residenti delle frazioni, in particolare, Balatelle, Piano d’Api, Pennisi, lasciano piuttosto perplessi riguardo alla “filosofia” di gestione del servizio che sembrerebbe dividere i cittadini in categorie diverse, puntando a minimizzare il problema in città, forse per non far scappare i turisti di passaggio, e lasciando in attesa, da oltre dieci giorni, gli abitanti delle periferie costretti a condividere pochi cassonetti ridotti in condizioni pietose dall’usura e dalla montagna di rifiuti indifferenziati.

Da parte dell’amministrazione cittadina, sollecitata ripetutamente, arrivano messaggi confusi tendenti a garantire un rapido intervento che in effetti, ad oggi lunedì 18 luglio, è stato realizzato solo in piccolissima parte sino alla zona della parrocchia Santuario di Maria SS. di Loreto.

Confidando nella buona volontà dell’amministrazione acese anche noi attendiamo concreti segnali di risposta ed interventi risolutivi,  pronti ad aggiornare le informazioni in favore dei nostri lettori.

 

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*