Partita l’avventura di “ScenarioFarm”, il 24 Luglio si presenta il cartellone catanese di Scenario Pubblico in una serata/evento

Nella foto Roberto Zappala

Scenario Farm ha inaugurato le sue attività l’8 luglio 2016 e per tutta l’estate, ogni fine settimana, la danza animerà Favara all’interno di ScenarioFarm. Scenario Farm è parte della rassegna DARE/SCENARIODANZA 16-17 che verrà presentata integralmente 24 luglio, alle ore 19, nei locali di Scenario Pubblico in una speciale serata/evento.

“Farm Cultural Park è un luogo empatico che non trovi altrove. È un luogo borderline che sa creare cambiamento ed è per questo che sono felice di collaborare con Andrea e Florinda, suoi pazzi ideatori nel senso positivo del termine, per fare nascere un luogo attraverso il quale continuare la mission che ho iniziato 26 anni fa a Catania creando la mia Compagnia: usare i corpi per emancipare il territorio. La società li deforma con plastiche e bisturi, noi ne esaltiamo la bellezza attraverso una intima fruizione, sia in nanobox che in videobox”.

Così Roberto Zappalà parla all’inaugurazione di Scenario Farm all’interno di Farm Cultural Park, quel meraviglioso villaggio delle arti visive contemporanee, nato dall’idea di Andrea Bartoli e Florinda Saieva.

Una coppia di siciliani che ha deciso di rimanere e investire nella propria terra e che, come dice Andrea Bartoli: “ci impegniamo per mantenere la promessa di non piangerci mai addosso e di contribuire a migliorare la terra dove crescono i nostri figli”.

Bartoli parla di una grande emozione per “l’impegno e la presenza della danza contemporanea di Roberto Zappalà a Farm Cultural Park. Con grande sensibilità oggi ci vengono donati 26 anni di esperienza – aggiunge Bartoli – caratterizzati da amore, dedizione e serietà”.

Due gli spazi che fino al 31 agosto e con l’impegno di continuare per i prossimi dieci anni, porteranno un po’ del centro di produzione Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza a Favara. Spazi concepiti come intimi all’interno di un palazzo di due piani, animati grazie all’espressività dei corpi dei diversi danzatori in nano performance e grazie ad opere di video danza. Ogni weekend fino alla fine di agosto la danza anima il parco culturale di Favara in due stanze dedicate (Nanobox e Videobox) mentre da ottobre le performances verranno messe in scena nei locali di Scenario Pubblico a Catania.

Un evento nell’evento è organizzato per il 24 luglio 2016 a Scenario Pubblico per incontrare la città e presentare il cartellone della rassegna DARE/Scenario Danza 16-17 del Centro Nazionale di Produzione della Danza Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza.

Una serata/evento in cui, a partire dalle ore 19, il Direttore Artistico Roberto Zappalà incontrerà il pubblico per presentare i protagonisti del cartellone 16/17, con il coinvolgimento delle compagnie associate in residenza artistica per il triennio 2015/2017 – Compagnia Giovanna Velardi e Compagnia Petranura Danza – e dell’artista associato Giovanni Scarcella. La seconda parte sarà invece dedicata alle anteprime che gli stessi artisti proporranno (FRAMMENTI DI UN DISCORSO AMOROSO di Petranura Danza; CREPUSCOLO. PRELUDIO PER UN PRIMO MOVIMENTO di Giovanni Scarcella/Ruben Falkowicz e BREVI RACCONTI DI UN DIAVOLO E UN SOLDATO di Compagnia Giovanna Velardi). Si tratta di artisti molto amati dal nostro pubblico con i quali sanciamo una collaborazione che prosegue con successo, così come accade con l’AME Associazione Musicale Etnea. Da diversi anni infatti le due strutture condividono felicemente progetti e percorsi, nel caso specifico, per il debutto del lavoro di Giovanni Scarcella che danzerà in un assolo, sulle musiche eseguite dal vivo dal pianista Ruben Falkowicz.

Nanobox, al primo piano, è dedicata alle nano-performance live in una versione one to one artista/spettatore. L’idea è quella di una vetrina hot come se ne vedono ad Amsterdam ma in vendita non è il corpo, ma l’arte della danzatrice/danzatore, in uno scambio diretto di bellezza e intimità. Cinque minuti, in cambio di un euro, per un momento estremamente intenso in cui spettatore diventa parte della performance stessa. E’ stato inaugurato con Annalisa di Lanno e l’intensa performance “Uomini”, e per tutta l’estate sino a fine agosto ogni fine settimana un artista diverso animerà la Nanobox.

In Videobox, al piano terra del palazzo, sino a settembre è fruibile MindBox, l’installazione video/audio interattiva creata dall’artista berlinese Christian Graupner/Humatic in collaborazione con Roberto Zappalà, e vincitrice di diversi premi internazionali. Un trittico video in grado di interagire con il pubblico e che si ispira al modello delle slot-machine. MindBox cattura i sensi dello spettatore, offrendogli un allegro gioco d’azzardo basato su un mix di elementi che vanno dalla musica alla coreografia, dalla cinematografia alla danza al beat boxing. L’ultima espressione descrive una forma di percussione vocale da cui l’installazione deriva il suo nome (https://vimeo.com/76056142).

Le nanoperformance avranno luogo nella Nanobox a ScenarioFarm alle ore 21.00 venerdì e sabato e alle ore 11 la domenica. Ingresso 1 euro

http://scenariopubblico.com/programmazione/17_scenariofarm.html

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*