Il sindaco di Catania contro proposta di sanatoria presentata all’Assemblea Regionale Siciliana: “Basta alle aggressioni al Territorio”

Il sindaco Bianco

L’approvazione di un emendamento che sanerebbe le costruzioni abusive sulle coste siciliane sarebbe una vera iattura per la nostra Regione”. Così Enzo Bianco, sindaco di Catania e Presidente dell’Assemblea Nazionale dell’Anci, sulla proposta di sanatoria per le case costruite entro i 150 metri dalla battigia, presentata all’Assemblea Regionale Siciliana da alcuni deputati nell’ambito della discussione sul Testo unico sull’edilizia.

“Sarebbe una iattura – precisa Bianco – anzitutto per chi in questi anni è intervenuto  con determinazione ed efficacia con decine di abbattimenti di costruzioni abusive in aree protette, in leale collaborazione con l’Autorità  Giudiziaria. Questa inaccettabile scelta può essere evitata. Anzitutto rigorosa è la decisione di non concedere il voto segreto in una materia come questa. Si valuti, ancora, l’ammissibilità dell’emendamento. I dubbi appaiono assai fondati. Si dichiari, infine – conclude Bianco -, che ove l’emendamento fosse inopinatamente approvato, il disegno di Legge verrebbe immediatamente ritirato e chi deve comprendere comprenderà che non c’è più spazio in Sicilia per aggressioni al Territorio”.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*