La Riserva “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” e l’Area marina protetta Isole Ciclopi aderiscono alla campagna di Marevivo “Ma il mare non vale una cicca?”

Nella foto, relativa alla campagna 2015, il direttore della Rni Isola Lachea Domenico Catalano consegna un posacenere

Anche la Riserva naturale integrale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” e l’Area marina protetta Isole Ciclopi gestite dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania hanno aderito all’ottava edizione della campagna “Ma il mare non vale una cicca?” promossa da Marevivo per proteggere il mare dall’abbandono dei mozziconi.

Da sabato 30 luglio e fino al 10 settembre, il personale del Cutgana – nell’ambito della campagna patrocinata dal Ministero dell’Ambiente,m supportata da Japan Tobacco International e dal Sindacato Italiano Balneari con il sostegno del Corpo delle Capitanerie di Porto – inviterà i bagnanti presenti lungo la zona balneabile dell’Isola Lachea ad utilizzare i tre posacenere da esterno, denominati “Cenerino”, per smaltire i mozziconi di sigaretta.

I tre contenitori saranno posizionati sull’Isola Lachea lungo l’itinerario naturalistico e a pochi passi dal Laboratorio di Biologia marina, altri tre contenitori saranno posizionati dal personale dell’Amp Isole Ciclopi lungo la costa. Il personale del Cutgana, inoltre, allestirà un info-point sull’Isola Lachea per informare e sensibilizzare i bagnanti sulla tematica relativa all’abbandono dei mozziconi di sigaretta ed anche per coinvolgere i presenti nelle attività di pulizia della spiaggia e differenziazione dei rifiuti.

Una problematica attuale che è stata inserita anche nel “Collegato ambientale” che prevede sanzioni amministrative che vanno da 30 a 150 euro per tutti i piccoli rifiuti individuati dalla nuova normativa (quali gomme da masticare o scontrini), ma che aumentano fino al doppio proprio in caso di abbandono di mozziconi, con multe che, in questo caso, possono arrivare fino a 300 euro.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*