Rinvenuti a Librino dalle Volanti pistola e droga, denunciato un 39enne per atti osceni davanti al Liceo Mario Cutelli

Droga sequestrata in viale Castagnola

Ieri, personale delle Volanti dell’U.P.G.S.P., durante il servizio di controllo del territorio nel rione Librino, una delle principali piazze di spaccio, ha notato alcuni giovani che alla vista dell’autovettura di servizio fuggivano rifugiandosii all’interno di una palazzina. Gli operatori di polizia, introdottisi nello stabile per ricercare i fuggiaschi che nel frattempo si erano dileguati, giunti al quinto piano, hanno rinvenuto all’interno del vano ascensore due buste in cellophane contenenti una pistola beretta cal. 7,65 con matricola abrasa fornita di caricatore e relativo munizionamento e circa 500 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il tutto è stato sottoposto a sequestro a carico d’ignoti.

Medesimo personale, nel quadro dei servizi predisposti dal Questore Marcello Cardona, unitamente ad equipaggi dei Commissariati di P.S., del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e della Polizia Municipale, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio volto al contrasto dei reati predatori, delle infrazioni al Codice della strada e del fenomeno dell’abusivismo commerciale.

Nel corso del servizio sono stati conseguiti i seguenti risultati: 162 le persone identificate; 135 i veicoli controllati; 2 i fermi amministrativi per mancanza di casco; 3 i veicoli sequestrati per mancata copertura assicurativa; 3 i veicoli sottoposti a fermo per casco; 2 le carte di circolazioni ritirate; 4 gli esercizi pubblici controllati; 4 le contestazioni per occupazione abusiva suolo pubblico. Sempre nella stessa giornata il citato personale delle Volanti dell’U.P.G.S.P. ha indagato in stato di libertà per il reato di atti osceni in luogo pubblico il catanese  T. J. F. (classe 1977). L’uomo, nella tarda mattinata, è stato sorpreso, da solo, a bordo della propria autovettura in via R. Imbriani, nei pressi dell’istituto scolastico Liceo Superiore Mario Cutelli, a compiere atti osceni davanti agli occhi increduli dei passanti che assistendo a tale indecoroso spettacolo hanno subito chiamato il 113.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*