Il tour “Guidiamo il Turismo” dei Giovani imprenditori di Confcommercio ha fatto tappa a Nicolosi

"Guidiamo il Turismo" a Nicolosi

Continua il successo di “GuidiAmo il Turismo”, il road show promosso dai Giovani Imprenditori di Confcommercio e giunto alla sesta tappa. Protagonista la cittadina di Nicolosi che, con la sua caratteristica pietra lavica a farle da cornice, ha conquistato i cuori dei visitatori e degli imprenditori pronti a scommettere su un territorio che sappia fare dei suoi tesori un volano di lancio verso i mercati nazionali e non. Puntare sulla tradizione, sulla tipicità e sul tessuto urbano – sviluppatosi in armonia ed in funzione di una cittadina sospesa tra cielo e terra -, è obiettivo dell’amministrazione che ha accolto con fervore la visita dei Giovani Imprenditori pronti a fornire un supporto tecnico e di programmazione per una pianificazione strategica di una stagione turistica che possa trovare vivacità tutto l’anno.

“La presenza dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Catania nel nostro territorio – ha dichiarato il sindaco Antonino Borzì è una buona occasione per pubblicizzare le bellezze e le attività commerciali presenti nell’area.  L’obiettivo comune di far vivere e conoscere il centro cittadino e dare respiro all’economia nostrana a partire da ciò che più ci contraddistingue, sono certo che darà vita ad una proficua collaborazione per il bene comune”.

Tante le meraviglie in una giornata di sole e di condivisione tra la riscoperta delle radici con la “Casa Museo della civiltà contadina” e della materia che si plasma e si apre al mondo con la “Scuola di Ceramizzazione della Pietra Lavica” ed i suoi corsi, tenuti dal Maestro Barbaro Messina, talento riconosciuto nel mondo, che rappresentano per il territorio di Nicolosi un’importante realtà formativa/artigianale che ha forgiato molti giovani talenti.

“Nicolosi è la porta dell’Etna, ma è anche il Comune che ha saputo fare della pietra lavica un’arte, la stessa che diventa promozione turistica del territorio e dell’intera provincia – ha dichiarato Pietro Ambra, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Catania –. In un’ottica di crescita e di conquista di nuovi mercati, bisogna avere la consapevolezza di fare rete. Se, e solamente, il  rapporto tra pubblico e privato diventa sinergico possono nascere opportunità”.

Occasioni di sviluppo che l’amministrazione non vuol mancare: “L’importante incontro con i Giovani Imprenditori è motivo di vanto per la comunità; l’attenzione a noi rivolta ci da l’opportunità di fare vedere come e in quali misure si muove l’amministrazione comunale per lo sviluppo del territorio e dell’economia ad esso legata. La Scuola di Ceramizzazione è un esempio positivo di ciò che può fare un’amministrazione a favore dell’attività imprenditoriale giovanile. Un prodotto, quello della pietra lavica, che trova mercato a livello nazionale e internazionale e negli anni ha visto nascere molte attività ad essa correlate” ha concluso Stefano Ragno, assessore alle politiche di sviluppo economico di Nicolosi. Conoscere bene il territorio e le sue potenzialità per far crescere e sviluppare programmi sostenibili per i giovani di oggi e del domani.

di Michele Minnicino 20308 Articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*