Trivellazioni sottomarine al largo dell’isola di Cipro, una speranza per il futuro economico del Popolo greco

1. DRILL-SHIP WERS CAPELL

Con piacere pubblichiamo un articolo di carattere scientifico divulgativo di un nostro lettore greco, il geologo e idrologo dott. ing. Emilio Dasyras, nato e residente nell’isola di Creta, poliglotta che, per ragioni di studio, conosce bene la Sicilia e la lingua italiana. L’argomento trattato è di grande attualità: sono in corso al largo delle acque cipriote, a causa dei suoi ricchi giacimenti di gas naturale e petroli, dopo anni di studi interdisciplinari e di sondaggi, intensi lavori di trivellazioni sottomarine che promettono uno straordinario sfruttamento. Diamo, così, la parola ad uno scienziato di fama internazionale che segue da vicino le operazioni di ricerca di idrocarburi e che ci ha cortesemente fornito interessanti fotografie.

 

2. Controllo elettronico della trivellazione

In questi ultimi giorni c’è una grande mobilitazione a Sud-Ovest dell’isola di Cipro (Repubblica Cipriota) ed anche dell’isola di Creta (Repubblica Greca-Democrazia Ellenica) a causa della <grande trivellazione> che è iniziata nell’area marina territoriale 11 che porta il nome, dato nel passato dai Francesi, di “Onissiforos” che significa il “Benefico” (Onossiforos era un ammiraglio bizantino che divenne monaco). La Società francese TOTAL ha iniziato i lavori di trivellazione che realizzano il DRILL-SHIP con nome di WEST CAPELLA. I risultati che abbiamo avuto fin ad ora superano ogni nostra aspettativa. Dopo che sono stati effettuati studi speciali, possiamo considerare che i “Giacimenti Idrocarburi” sia a ZEE (levante) Cipro che nel resto della Grecia superano i 250 trilioni di metri cubi di Gas naturale, mentre nel Golfo Persico sono 600 trilioni- I 180 miliardi dei barili di Gas naturale e i 70 miliardi dei barili di Petrolio che esistono in tutto il bacino ZEE (orientale) della Grecia e di Cipro costituiscono la più grande quantità di Giacimenti di Idrocarburi dopo quelli del Golfo Persico.

ZEE Cipro e il terreno-area 11 ove si fa la trivellazione

La trivellazione di DRILL-SHIP WETS CAPELLA terminerà i lavori entro 75 giorni e arriverà in una maggiore profondità di 4250 metri sotto la superficie del mare e ad una profondità dell’acqua al posto della trivellazione a quota 1.698 metri.

In questo momento la trivellazione è arrivata a 1700 metri con l’installazione dei tubi sino a quella profondità del mare, per potere lavorare meglio e fare anche uscire i “frammenti” alla superficie.

Nella DRIL-SHIP lavorano 180 scienziati di diverse specializzazioni come geologi, geofisici, minerari, elettronici, ecc.. Le trivellazioni si stanno facendo sotto la protezione delle Marine Militari di Francia, USA, Grecia e Cipro.

Emilio Dasyras

Con tutti questi dati scientifici ottimistici, aspettiamo che anche in Grecia si possano avere gli stessi risultati e il Popolo greco deve avere la speranza che dal punto di vista economico tutto andrà molto bene. Come aveva pubblicato, qualche anno fa, sul settimanale catanese “Prospettive” l’illustre professore e giornalista Antonino Blandini nell’articolo “Da Cenerentola a Principessa” con riferimento alla Grecia, c’è da essere ottimisti sul futuro del popolo greco che in questi ultimi anni soffre tanto dal punto di vista economico.

 dott. ing. Emilio Dasyras, geologo

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

3 Commenti

  1. Complementi caro amico Dasyras…dal Cile un caldo saluto e auguriamo che il tuo sogno di produrre idrocarburi nella tua grande Grecia divente pronto una realta.

  2. Complimenti carissimo amico, buona estate e un calorosi simo saluto dalla Calabria Greca.Carmelo giuseppe nucera

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*