Debutta domani, in prima assoluta, al Cortile Platamone di Catania “Vita straordinaria ri Don Giuanni Grasso”, drammaturgia di Biagio Guerrera

Gli otto attori selezionati per lo spettacolo

Domani, giovedì 27 Luglio (replica venerdì 28) al Cortile Platamone di Catania debutterà in prima assoluta lo spettacolo “Vita straordinaria ri Don Giuanni Grasso – Lu grandi atturi ca pattennu ri Catania furriau lu munnu”. Lo spettacolo – che ripropone l’arte teatrale di Giovanni Grasso, l’attore catanese che stregò i grandi del teatro internazionale ai primi del Novecento – vede alla regia Marcello Cappelli e Lucia Sardo.

Il manifesto dello spettacolo

“Il nostro obiettivo – spiegano Cappelli e Sardo – è valorizzare la figura di questo grandissimo attore catanese che è ancora troppo poco celebrato e conosciuto a casa propria e che invece merita ben altra considerazione. Per questo abbiamo costruito un progetto in cui abbiamo approfondito la formazione e la forza scenica di Grasso per farne uno spettacolo che porta in scena la sua arte e la sua vita. Da febbraio ad oggi, durante tutto il progetto Art to be actor – The experience of Giovanni Grasso, abbiamo realizzato un laboratorio di approfondimento e studio che ci ha fatto conoscere più da vicino l’arte di Grasso e ci ha permesso di selezionare gli 8 giovani attori che danno vita allo spettacolo: Paola Andolina, Simona Buscemi, Gioacchino Cappelli, Tommaso Mirabella, Cristiano Pluchino, Benedetta Scuto, Rosario Tedeschi, Salvatore Tornitore”.

Per la realizzazione dello spettacolo Biagio Guerrera ha curato la drammaturgia, il cantautore Colapesce gli interventi sonori e musicali, Luca Ruzza scene e proiezioni, Marzia Ciulla aiuto regia e trainer, Daniela Orlando e Ariana Scalia costumi, Giuseppe Bonaccorsi, maestro di scherma corta siciliana, Gaspare Balsamo, curatore dei cunti, Deborah Rizzuto, balletto siciliano.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*