Restyling del parcheggio scambiatore di San Giovanni Galermo

Lavori al parcheggio scambiatore

Gli interventi di manutenzione straordinaria che stanno caratterizzando in questi giorni il parcheggio scambiatore di San Giovanni Galermo rappresentano un’occasione formidabile per cominciare a parlare di un piano viario adeguato all’interno di un territorio che serve da collegamento tra i paesi dell’hinterland etneo e il resto della città di Catania. Come consigliere comunale ed ex presidente dell’allora V circoscrizione Giuseppe Catalano, desidera ringraziare Sindaco Bianco e all’assessore Salvo Di Salvo per la grande sensibilità dimostrata verso una questione che i sangiovannesi per anni hanno messo in cima alle loro richieste. La struttura ogni giorno accoglie centinaia di auto visto che si trova in uno snodo viario fondamentale in cui converge il bivio per l’autostrada Catania-Palermo, il cimitero di San Giovanni Galermo ed i negozi di via San Giovanni Battista. Recuperato questo sito, adesso è mia intenzione convocare una seduta itinerante, a cui far partecipare pure tecnici ed esperti di Palazzo degli Elefanti, per avviare le altre opere di fondamentale importanza per la vivibilità e la sicurezza di un’area abitata da circa 20.000 catanesi. Progetti come il piano “Nord-Ovest”, il collegamento del sistema di deflusso delle acque piovane al collettore principale, la sistemazione del manto stradale e la lotta alle discariche abusive non possono più essere rinviati. Nell’immediato, quindi, è fondamentale creare una cabina di regia per affrontare in modo tempestivo tutte le più importanti esigenze del quartiere. Oltre al traffico, infatti, San Giovanni Galermo soffre la totale assenza di un parco attrezzato o di un luogo di aggregazione per i più piccoli degno di questo nome. Nodi che, sono sicuro, saranno affrontati in modo adeguato da sindaco e assessore al ramo nelle prossime settimane.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*