REhabita, dal 6 al 9 settembre a palazzo Platamone evento dedicato alla riqualificazione energetica in clima mediterraneo

Prende il via REhabita, primo evento dedicato alla riqualificazione energetica in clima mediterraneo.

Dal 6 al 9 settembre, quattro giornate di seminari e laboratori nelle aule del dipartimento di ingegneria dell’Università di Catania, seguiranno alla presentazione dei lavori del workshop che si terrà martedì 5 settembre a Palazzo Platamone, in via vittorio Emanuele II a Catania.

Organizzato dall’associazione sociale deltaU con il patrocinio del Consiglio Nazionale Ingegneri, e del Consiglio Nazionale degli Architetti, Paesaggisti, Pianificatori, Conservatori, di INARCH Sicilia, istituto nazionale di architettura sezione Sicilia, del Dipartimento Ingegneria Civile e Architettura e della Scuola di Architettura di Siracusa, e di ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, il workshop propone l’approccio progettuale di riqualificazione energetica del protocollo Passivhaus su un caso di studio reale in territorio catanese.

Nell’ambito delle sessioni seminariali, interverranno tra gli altri l’Ing. Francesco Cappello, responsabile Unità Tecnica per l’Efficienza Energetica per ENEA, l’Ing. Luca Finocchiaro, professore associato in “Climate and built forms” presso Norwegian University of Science and Technology, l’Arch. Anna Merci, gruppo G124 di Renzo Piano.

Importante occasione di sensibilizzazione sui temi della sostenibilità e la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente, l’appuntamento di apertura di REhabita si rivolge non solo a tecnici e professionisti, ma anche a liberi cittadini sempre più determinanti nelle scelte di un processo edilizio responsabile.

http://www.inarchsicilia.com/patrocini/workshop-rehabita-riqualificazione-energetica-clima-mediterraneo/

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*