Serie C, il Catania di Lucarelli battuto 1-0 ieri dalla Casertana, continua per gli etnei il “mal di trasferta”

Un pareggio ed una sconfitta. Questo il bilancio delle prime due gare nel torneo di serie C 2017-2018 per il nuovo Catania di mister Lucarelli. Un solo punto ottenuto al “Massimino” con il Racing Fondi e ieri pomeriggio la prima sconfitta stagionale in trasferta in terra campana. I rossazzurri sono stati infatti battuti in casa della Casertana per 1-0 con una rete incassata al 77′ dopo una gara tutt’altro che emozionante e che sembrava indirizzata verso un pari senza reti. La differenza però l’ha fatta una disattenzione difensiva etnea che ha permesso ai padroni di casa di mantenere, anche nei nove minuti di recupero, il vantaggio e di conquistare così l’intera posta.

Per l’undici di Lucarelli dopo le prerastazioni contro Fondi e soprattutto contro l’Akragas, con ben sei reti segnate, un netto passo indietro, ma soprattutto una cattiva predisposizione mentale per le gare in trasferta che continua già da qualche anno. La squadra ha anche avuto le sue occasioni sotto porta ma per sfortuna o poca concentrazione il pallone è andato fuori.

I primi 45′ sono stati poco spettacolari con un Catania guardingo e poco lucido negli ultimi venti metri. Padroni di casa pericolosi a sprazzi in contropiede, ma difesa etnea in pochissime circostanze in difficoltà. Rossazzurri con poche idee in proiezione offensiva con Curiale e Russotto ben imbrigliati dai difensori campani. Lodi, ben marcato e poco determinante in una partita dominata dalla paura di perdere.

La rete dell’1-0 della Casertana

Nella ripresa difese  che prevalgono sugli attacchi e con una condizione fisica ancora precaria. Nel Catania mister Lucarelli, faceva poi subentrare Fornito per Di Grazia, ma la gara si manteneva sempre spezzettata e con poco spettacolo. Al 70′ partita sospesa per 5′ per un idrante improvvisamente acceso in mezzo al campo ed alla ripresa del gioco, al 77′ arrivava il vantaggio della Casertana: cross di De Rose non controllato dalla difesa etnea e tocco di De Marco che  spediva il pallone in fondo al sacco.

Nel finale e nei 9′ di recupero i rossazzurri sfioravano per due volte il pari con Russotto, ma la vittoria andava alla fine alla Casertana. Da registrare oltre alla sconfitta l’infortunio, da valutare, a Lodi e l’assalto subito dai tifosi etnei da parte di quelli locali, controllato comunque dalle Forze dell’ordine.

Sabato prossimo, alle ore 20.30, al “Massimino”, arriva il Lecce, big del girone ed è una partita che, dopo tre gare ed un solo punto, si deve vincere.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*