Domani all’hotel Nettuno focus su “Il Ristorante 2.0 – Prenotazioni e Recensioni online”, si illustrerà piattaforma TheFork

The Fork logo

Domani, martedì 26 Settembre, alle ore 10,30 all’Hotel Nettuno di Catania si terrà il focus su “Il Ristorante 2.0 – Prenotazioni e Recensioni online” tratto dal volume “Le Bussole” di Confcommercio Imprese per l’Italia, una linea di pubblicazioni in formato manuale, utile strumento operativo per la gestione delle aziende, ricco di suggerimenti per il core business delle imprese.

Con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’innovazione digitale e incentivare la formazione degli associati, la  FIPE Confcommercio (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) Sicilia – Catania, in collaborazione con Tripadvisor, multinazionale americana  delle recensioni, illustrerà la piattaforma innovativa per le prenotazioni online creata da TheFork. Nuova frontiera per chi lavora nel mondo della ristorazione, chiamato ad adeguarsi ai cambiamenti nei rapporti con i consumatori e a dotarsi di nuovi strumenti per migliorare la gestione della reputazione online.

La presentazione sarà tenuta da Luciano Sbraga, vice direttore generale FIPE Roma; Andrea Arizzi, senior sales manager TheFork; Marco Emanuele, customer support Emea Tripadvisor; Pietro Agen, presidente Camera di Commercio Catania-Ragusa-Siracusa e della Sicilia orientale; Riccardo Galimberti, presidente Confcommercio Catania. Prenderanno parte all’evento Elena Collini, communication manager Italy di TheFork; Pietro D’Agostino, chef stellato del ristorante La Capinera di Taormina; Francesco Patti, chef stellato del ristorante Coria di Caltagirone. Modera Dario Pistorio, presidente FIPE Sicilia – Catania.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*