Operazione Colomba, condanne e arresti della Squadra Mobile a Catania, costituita centrale dello spaccio a San Cristoforo smantellata nel Gennaio 2014

Piazza dello spaccio

Personale della Squadra Mobile di Catania, collaborato da personale della Questura di Trapani ha notificato un mandato d’arresto a 15 persone, già agli arresti domiciliari, condannate in via definitiva dalla Cassazione per spaccio di droga. I 15 arrestati fanno parte delle 48 persone che furono arrestate a Catania il 21 Gennaio del 2014 nell’ambito dell’operazione Colomba, che smantello una vera e propria centrale dello spaccio a San Cristoforo. I 15 sono stati condannati il 23 Settembre del 2016 dalla Corte d’Appello di Catania e il 21 Settembre di quest’anno la condanna è divenuta definitiva a seguito della pronuncia della Suprema Corte di Cassazione.

Polizia in azione

Il provvedimento ha riguardato Carmelo Crisafulli, (cl.1981), detto “Carmelu u niuru” – pregiudicato, già agli arresti domiciliari per altra causa – tratto in arresto a Mazara del Vallo da personale della Questura di Trapani: 12 anni e mesi 4 di reclusione; Alfio D’Ignoti Parenti (cl.1990) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 7 anni di reclusione; Antonio Di Benedetto (cl.1987) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 7 anni e mesi 4 di reclusione; Agatino Di Mauro (cl.1962) – detto “u bummularu” – pregiudicato, già agli arresti domiciliari:  6 anni e mesi 8 di reclusione; Giuseppe Di Mauro (cl.1986) – pregiudicato già agli arresti domiciliari: 7 anni  e mesi 2 di reclusione; Vincenzo Di Mauro (cl.1992) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 7 anni e mesi 4 di reclusione; Daniele Gagliano (cl.1986), pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 6 e mesi 10 di reclusione; Mario Marghella (cl.1970) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 8 anni e un mese; Salvatore Mascali (cl.1986) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 6 anni  e mesi 8 di reclusione; Gaetano Moschella (cl.1955) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 7 anni  e mesi 6 di reclusione; Giovanni Munzone (cl.1981) – detto “Occhi azzurri” – pregiudicato – già agli arresti domiciliari: 7 anni  e mesi 4 di reclusione; Sergio Orazio Pacifico (cl.1976) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 6 anni e mesi 8 di reclusione; Maria Grazia Pastura, (cl.1971) – pregiudicata, già agli arresti domiciliari: 6 anni e mesi 8 di reclusione; Orazio Toscano, (cl.1992) – pregiudicato, già agli arresti domiciliari: 6 anni e mesi 10 di reclusione.

Tutti e 15 sono stati rinchiusi nella casa circondariale di piazza Lanza a Catania, ad eccezione di Carmelo Crisafulli, rinchiuso nel carcere di Trapani.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*