“Diversa-mente in campo” per un’integrazione al contrario, l’8 ottobre al PalaNitta di Catania

Il campionato di Serie B di calcio a 5 inizia domenica 8 ottobre ma il calendario prevede per  il Catania Calcio a 5 il turno di riposo.

Etnei alla finestra, dunque, ma non con le mani in mano. Tutto lo staff del Catania C5 e, in particolare, i ragazzi delle formazioni giovanili parteciperanno, domenica 8 ottobre alle 17 al PalaNitta alla manifestazione “Diversa-mente in campo” promossa, nell’ambito del progetto Kairos, dal Leo Club Catania Nord, dall’Associazione socio-culturale “Axada”, dall’Associazione “Come Ginestre” Onlus e, appunto, dal “Catania Calcio a 5”.

 La Peculiarità del Progetto Kairós è quella di voler sviluppare un’integrazione “al contrario”, in cui la persona senza disabilità possa indossare i panni del disabile prendendo consapevolezza sulla disabilità e scoprendo le ricchezze nelle differenze.

Al PalaNitta si giocherà a “Let’s Play Different”: gioco dell’oca riprodotto a misura d’uomo, con delle prove di “disabilità” di tipo motorio, visivo e inerente le problematiche di linguaggio per i giocatori o le singole squadre. Attraverso queste prove ci si può immedesimare nella condizione di chi viene considerato “diverso”.

L’attività sarà arricchita da giochi creati appositamente per permettere anche ai ragazzi con disabilità di partecipare insieme a quelli senza disabilità, affinché si possa realizzare al meglio l’obiettivo del progetto: l’integrazione!

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*