Fioriere spostate in piazza Chiesa Madre a San Giovanni Galermo, Giuseppe Zingale: “Atto sconsiderato”

Le fioriere spostate in piazza Chiesa madre a San Giovanni Galermo

Piazza Chiesa Madre è uno spazio pedonale e tale deve restare. Un impegno che Giuseppe Zingale, vice presidente della circoscrizione di Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo, insieme al consigliere comunale Giuseppe Catalano e al presidente di circoscrizione Emanuele Giacalone, si è preso più volte in passato e che è riuscito finalmente a portare a termine grazie all’intervento del sindaco Bianco e dell’assessore all’Urbanistica Di Salvo. I lavori di riqualificazione di piazza Chiesa Madre e l’inaugurazione è un segnale ben preciso, da parte di Palazzo degli Elefanti e del Consiglio municipale, per puntare al recupero definitivo di uno dei principali spazi di aggregazione del quartiere. Le fioriere spostate da qualcuno, per ricavare lo spazio necessario a garantire il transito di macchine e scooter dentro un’area assolutamente pedonale, è un gesto che si commenta da sè e che, anzi, ci sprona a continuare in questa direzione.

Le fioriere spostate

“Un atto arrogante e sconsiderato – ribadisce il vice presidente Zingaleche non ci fa arretrare di un metro nel nostro progetto di sviluppo e vivibilità di San Giovanni Galermo. Piazza Chiesa Madre,infatti, è uno snodo nevralgico per il traffico dai paesi dell’hinterland, in entrata e in uscita da Catania, soffocato per troppo tempo dalle auto parcheggiate in doppia fila e all’interno degli spazi pedonali. Per la gente diventava così praticamente impossibile camminare sui marciapiedi e perfino dentro la piazza senza rischiare di essere investiti. Grazie alla nostra segnalazione, l’assessore Di Salvo provvederà a breve a riposizionare le fioriere. Da qui il mio appello alla cittadinanza che deve dimostrare maggiore senso civico e mantenere il decoro dell’arredo urbano”.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*