“Ampliare cimitero di San Giovanni Galermo”, la richiesta di Giuseppe Zingale, vice presidente della circoscrizione

Il cimitero di San Giovanni Galermo

I giorni dedicati alla commemorazione dei defunti hanno reso quanto mai attuale il problema legato all’ampliamento del camposanto di San Giovanni Galermo. Una struttura ormai troppo piccola per un quartiere in continua espansione e che, fino alla prima metà del ‘900, era un comune autonomo. Giuseppe Zingale, vice presidente della circoscrizione di Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo, insieme al consigliere Cavallaro, si è attivato in tutti i modi per garantire nel cimitero di via Misericordia tutti quegli interventi strutturali e di pulizia adeguati. L’impianto oggi ospita un migliaio di tombe e non c’è più spazio per nuove sepolture. In questi giorni il Sindaco di Catania Bianco ha mostrato alla cittadinanza il progetto per realizzare un nuovo grande cimitero nei pressi della zona industriale.

“Da qui la mia richiesta – sottolinea Zingale a Palazzo degli Elefanti per fare in modo che l’allargamento del sito di San Giovanni Galermo diventi una necessità primaria per l’amministrazione comunale. Un’area di appena 3.000 metri quadrati,infatti, non può bastare per 20.000 abitanti. Conferenze dei servizi, tavoli tecnici e sedute itineranti non sono serviti a trovare una soluzione definitiva per questa situazione di emergenza. L’unica possibilità percorribile, in questo momento, diventa quindi ampliare il camposanto di via Misericordia attraverso l’acquisizione dei terreni abbandonati circostanti che comunque restano sottoposti a vincolo edilizio fino a 200 metri”.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*