Indagato dai poliziotti del Commissariato Borgo Ognina per detenzione illegale e omessa custodia di armi

Armi sequestrate

Nella giornata di ieri, una donna denunciava di essere stata aggredita da suo fratello che, tra l’altro,  risultava essere detentore di alcune armi.  A seguito di immediata attività investigativa e contestuale perquisizione nell’attività commerciale dell’uomo, i poliziotti del Commissariato Borgo Ognina, rinvenivano delle munizioni e 5 pistole, tre delle quali risultavano non legalmente detenute e comunque custodite in modo negligente.

La perquisizione veniva estesa all’abitazione dell’uomo dove venivano rinvenuti 5 fucili, delle munizioni, una sciabola ed una spada illegalmente detenuti. Durante la perquisizione venivano altresì rinvenuti numerosi manufatti in avorio la cui detenzione, com’è noto,  costituisce illecito penale.

L’uomo veniva indagato in stato di libertà per i reati relativi alla detenzione illegale, all’omessa custodia delle armi e alla detenzione illegale di parti di animali derivanti da specie protetta. Nel corso dell’attività veniva perquisita anche una galleria d’arte ove l’uomo in passato aveva ricoperto un incarico. Tuttavia, durante il controllo emergeva che detta attività era del tutto abusiva e, per tale motivo, di concerto con personale della Polizia Locale intervenuto sul posto, si contestava al titolare una sanzione pecuniaria relativa alla mancanza della scia.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*