Basketsport

Diciottesima vittoria stagionale per l’Alfa Basket Catania. Al Leonardo Da Vinci, la squadra del presidente Nico Torrisi non fa sconti al Cus Catania e si aggiudica la stracittadina (97-61) valida per la nona giornata del girone di ritorno del torneo di Serie C Silver.

La capolista gioca con cuore, grinta e tantissima determinazione non dando scampo agli avversari. A frenare i cusini le assenze per infortunio di due giocatori importanti come Lo Faro e Mazzoleni. Il quintetto di coach Gaetano Russo fa la sua partita e dimostra, sul campo, di poter ambire alla salvezza. Gli ospiti faranno i play-out e venderanno cara la pelle per mantenere la categoria.

In casa Alfa l’obiettivo è chiudere al primo posto la regular-season (mancano soltanto due giornate alla conclusione del campionato di Serie C Silver) e poi pensare ai play-off.

Al “Leonardo” gli alfisti ripetono la spumeggiante gara disputata a Ragusa domenica scorsa. Il tecnico Andrea Bianca ruota tutti gli elementi a sua disposizione, che rispondono “presente”. I padroni di casa mettono subito in chiaro le cose: palla a due, azione del Cus, rubata di Abramo che mette dentro i primi due punti del suo strepitoso incontro. L’ex cusino fa di tutto per farsi rimpiangere dagli ex compagni: velocità, pressing, contropiedi, ottime percentuali (6 su 8 da due; 4 su 6 da tre; 2 su 3 alla lunetta; un rimbalzo in attacco e 3 in difesa). Il Cus si affida alle giocate di Persano e di Bonaccorsi.

La palla a due tra Agosta e Bonaccorsi

L’Alfa tiene in mano il pallino del gioco con Marco Consoli impeccabile in regia. Il primo parziale si chiude sul 30-11 per i locali, che vanno al riposo lungo avanti per 48-32. Bene Alessandro Agosta, Daniel Arena, Cristiano “Ciro” Ferrara, Jan Kolonicny e Matteo Gottini. Minuti importanti per Gianmarco Signorello, Luca Riferi ed Alessandro Florio, quest’ultimo tornato in campo dopo un infortunio. Sabato ancora una gara casalinga per l’Alfa, che riceverà la visita della Nuova Agatirno prima di chiudere il torneo sabato 3 marzo a Messina contro il Basket School.

“Per me è stata una partita dal sapore particolare – afferma Luciano Abramo -. Nel Cus Catania sono cresciuto e per ben 14 anni ne ho indossato la maglia. Sono contento della prestazione mia e della squadra. Adesso bisogna vincere le ultime due gare poi ci concentreremo sui play-off”.

“Abbiamo interpretato bene la partita fin dall’inizio – dichiara il coach alfista Andrea Bianca -. Bravi tutti sia chi gioca sempre sia chi finora ha avuto meno spazio. Vogliamo arrivare ai play-off da primi per cui dobbiamo necessariamente vincere le ultime due gare. Bisognerà attendere fino alla fine per conoscere l’avversario degli spareggi. La lotta per l’ottavo posto si è fatta molto interessante”.    

Il TabellinoALFA BASKET CATANIA  97 CUS CATANIA                 61Alfa:

Gottini 14, Ferrara 6, Signorello, Consoli 10, Riferi 4, Agosta 12, Florio 6, Arena 10, Kolonicny 9, Abramo 26. Allenatore: Andrea Bianca.

 Cus Catania: Arcidiacono 1, Cuccia 7, Corselli, Monastra, Alescio 12, Vasta 4, Bonaccorsi 15, Corallo 3, D’Augusta, Persano 17, A. Fichera, D. Fichera 2. Allenatore: Gaetano Russo.

 Arbitri: Parisi di Catania e Castorina di Giarre.

 Parziali: 30-11, 48-32, 74-47.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post