Serie C, il Catania di Andrea Sottil stasera ospite del Monopoli di Beppe Scienza, si recupera la prima giornata

Monopoli-Catania

Dopo la vittoria di sabato in casa della Paganese, stasera alle 20.30, il Catania di Andrea Sottil torna in campo nel recupero della prima giornata, match rinviato per le note questioni di ricorsi e sentenze in attesa dei ripescaggi e del nuovo format del torneo di B. I rossazzurri rendono visita al Monopoli a otto mesi dalla clamorosa sconfitta per 5-0 di Febbraio. Il Catania, arriva al “Vito Simone Veneziani” (arbitro il signor Giovanni Nicoletti di Catanzaro) con 13 punti in 5 partite ed affronta i biancoverdi dell’ex Scienza, decimi in classifica a quota 8 punti e reduci dalla sconfitta di misura di Castellammare di Stabia.

In casa Monopoli il tecnico Beppe Scienza sarà privo di Sounas, Montinaro, Fabris e De Angelis. Spazio al 3-5-2 con il ritorno di Ferrara in difesa, al posto di Bei, mentre in mediana Zampa dovrebbe avere la meglio su Maimone. In avanti ballottaggio tra Mendicino e Gerardi.

Nel Catania Andrea Sottil, non avrà Giuseppe Rizzo e Barisic. Rientra Vassallo, reduce da una giornata di squalifica. Confermato il 3-4-1-2 con gli inserimenti dal primo minuto di Calapai, Angiulli e Baraye al posto di Ciancio, Bucolo e Scaglia. In attacco la coppia Marotta-Curiale.

Le probabili formazioni:

MONOPOLI (3-5-2): Pissardo; Ferrara, De Franco, Mercadante; Rota, Zampa (Maimone), Scoppa, Paolucci, Donnarumma; Berardi, Medicino (Gerardi). In panchina: Saloni, Bei, Mangioni, Gatti, Maimone, Pierfederici, Mangni, Mavretic, Gerardi. All: Scienza.
CATANIA (3-4-1-2): Pisseri; Aya, Esposito, Silvestri; Calapai, Biagianti, Angiulli (Bucolo), Baraye (Ciancio); Lodi; Curiale, Marotta. In panchina: Fabiani, Pulidori, Ciancio, Lovric, Scaglia, Bucolo, Llama, Manneh, Vassallo, A. Rizzo, Brodic, Mujkic. All: Sottil.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*