Concluso a Catania il corso regionale Fials sul nuovo contratto di lavoro del comparto sanità

Si dimostra sempre attenta alle esigenze in merito a formazione ed aggiornamento la FIALS, il sindacato guidato a Catania dal Segretario Agata Consoli.

Si è svolto al Policlinico di Catania, nell’aula 1 del padiglione 4, il corso regionale “Il nuovo contratto di lavoro del comparto sanità: effetti sui professionisti della salute e sull’organizzazione del lavoro”, rivolto ad operatori di tutte le professioni sanitarie e che è valso ai partecipanti 9 crediti ecm. Importante l’apporto della squadra FIALS in forza al Policlinico, con il supporto di tutte le segreterie provinciali FIALS.

Una giornata di lavoro i cui relatori sono stati Alessandro Idonea, Segretario Regionale FIALS Sicilia, e Renzo Alessi, del Comitato di Settore Regioni – Sanità dell’ARAN. Una presenza, quella del Direttore Amministrativo del CRO di Aviano, prestigiosa, ambita e molto attesa, visto il seminale ruolo di Alessi proprio nella stesura del CCNL. I lavori, iniziati alle 8.30 e protrattisi fino alle 17.30, hanno spaziato lungo tutto il dettato contrattuale. Partendo da un quadro d’insieme sul contratto e le risorse disponibili, si è passati ad esaminare le norme, gli incarichi e gli istituti del rapporto di lavoro.

A seguire, i diritti dei dipendenti, e le nuove fattispecie contrattuali. Dopo un excursus su mobilità, procedimenti disciplinari ed estinzione del rapporto di lavoro, si è chiusa la trattazione con gli aspetti economici riguardanti le prestazioni lavorative nel settore, le novità sulla performance organizzativa ed individuale ed il welfare integrativo. Numerosi ed attenti i partecipanti iscrittisi al corso promosso ed organizzato da FIALS Formazione.

In conclusione, il consueto test di valutazione finale.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*