“Giù al sud”: alla scoperta delle maschere di Peppe Nappa e Giufà, a Catania dal 6 dicembre Laboratorio negli spazi di “Land” La Nuova Dogana

Lo studio della Commedia dell’Arte di cui la regista, insegnante e trainer Marzia Ciulla si fa promotrice ormai da sei anni a Catania, si arricchisce di un percorso di ricerca e sperimentazione sulle maschere tradizionali siciliane, con la Sesta Edizione del Laboratorio di Commedia dell’Arte, promosso da Malerba Produzioni Teatrali e sostenuto dall’Associazione culturale Gammazita, in seno alle attività formative annuali del progetto “Ursino Buskers”.

Giù al Sudsi propone come un progetto di studio e di ricerca che pone le sue basi nella Commedia dell’Arte. Attraverso l’approfondimento della dimensione basica del corpo dell’attore, la scoperta della voce fatta di respiro, corpo e musicalità, lo studio sugli archetipi, l’incontro con le maschere e l’acrobatica, si attiverà un processo di conoscenza che ha come fine l’analisi e la reinvenzione di una nobile tradizione teatrale nata in Italia nel corso del XVI secolo.

Al centro dell’indagine, anche grazie al percorso iniziato da Marzia Ciulla con Claudia Contin Arlecchino della Scuola Sperimentale L’Arlecchino Errante di Pordenone e Marcello Cappelli della Scuola di Recitazione Lucia Sardo, c’è la necessità di riscoprire caratteri e tipi fissi della terra di Sicilia: partendo dallo studio della Commedia dell’Arte si ricostruiranno gli archetipi di Peppe Nappa, zanni furbo e servile, Giufà, personaggio mediterraneo presente in svariate culture, fino ad arrivare alla figura del Capitano dalle radici appartenenti all’intramontabile Magna Grecia.

L’incontro con la maschera ha del magico perché si attivano energie di amplificazione e trasformazione che richiedono la ricettività del corpo. Indossare una maschera permette di esplorare l’emotività di ogni nostro gesto e induce ad andare ben oltre i nostri limiti espressivi: con il volto nascosto, il corpo diventa il portavoce dell’evento scenico. Lo studio dell’improvvisazione porterà a scoprirne le regole fatte di relazioni, gerarchie, strutture drammaturgiche ma anche spontaneità, dialogo, ritmo, leggerezza, cambi di tensione, maschere, canovacci e la costruzione dei lazzi saranno il punto di partenza per capire la propria unicità comica.

Il corso, che si terrà tutti i lunedì e i giovedì dalle ore 19.00 alle ore 21.00, presso Land – La Nuova Dogana in via Dusmet 2 a Catania, è rivolto a tutti: attori, registi e studiosi, con esperienza e non, intenzionati ad approfondire le tecniche riguardanti questa arte scenica intramontabile.

Il Laboratorio è a numero chiuso e vale ordine di iscrizione. Per maggiori specifiche l’evento dedicato: http://bit.ly/2Rlm3AH

Per prenotazioni ed informazioni e-mail: compagniamalerba@gmail.com oppure telefono 329 8067550.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*