Controlli degli agenti del Commissariato Borgo Ognina sul commercio di manufatti pirotecnici, sequestrato un ingente quantitativo in piazza Borsellino

Il materiale esplodente sequestrato

Ieri, personale del Commissariato Borgo Ognina ha effettuato controlli straordinari volti alla prevenzione e alla vigilanza sulla produzione, commercio e detenzione di manufatti pirotecnici, allo scopo di disarticolare gli smistamenti illeciti di detto materiale, soprattutto in occasione della prossima festività del Capodanno. A tal riguardo sono stati effettuati controlli in diverse aree del territorio cittadino, tra cui i quartieri di Picanello, Borgo, Barriera e Cannizzaro.

Particolare rilievo assume il controllo eseguito in piazza Borsellino, dov’è stato sequestrato un ingente quantitativo di materiale pirotecnico. I poliziotti, hanno sanzionato un ambulante che, senza la prescritta autorizzazione amministrativa, ha posto in vendita articoli pirotecnici di diverso tipo. Da evidenziare che, al momento del controllo vi erano alcuni giovani, apparentemente minori degli anni diciotto, che gravitavano attorno alla bancarella, verosimilmente interessati all’acquisto, i quali alla vista dei poliziotti si sono dileguati.

Alla luce di quanto appurato, all’ambulante, un catanese di anni 37, è stata contestata la violazione amministrativa prevista dall’Art. 2 e 20 della L.R. 18/95 e successive modifiche, elevando a suo carico una sanzione pecuniaria che va da 154,00 a 1549,00 euro, con contestuale sequestro di circa 1650 petardi, 40 raudi, 100 fontane, 800 fiaccole, 100 razzi, 10 bengala, 50 trottole e 30 palline a scoppio. Il materiale, sequestrato con adeguata prudenza, è stato poi destinato alla distruzione.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*