Il 6 gennaio a Catania Concerto di Natale con il progetto “Pasacalles”

Continuano gli appuntamenti di “Zampognarea. Il mondo delle zampogne tra uomini e suoni”, progetto itinerante di conoscenza e diffusione del patrimonio musicale tradizionale, realizzato dalle associazioni Darshan e Areasud, con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, dell’Assessorato del Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana e dell’Assessorato alla cultura del comune di Catania.

Domenica 6 gennaio alle ore 11.00, nella Chiesa S. Nicolò l’Arena (piazza Dante) di Catania avrà luogo il Concerto di Natale con il progetto musicale “Pasacalles” (musicanti di strada).

La pasacalle è una vivace forma musicale di origine popolare spagnola, ed anche una danza meticcia interpretata da musicisti di strada. La sua etimologia significa “passare per strada”, locuzione iberica che ha portato alle forme italiane e francesi passacaglia, pasacaille, con le quali è anche conosciuta. La formazione, costituita nel 2015 da un’idea di Vittorio Ugo Vicari, è composta da Vicari e da Davide Campisi che, oltre a curare la parte vocale del progetto, suonano rispettivamente le chitarre e le percussioni e sfruttano in questa occasione la lunga e continuata esperienza di musica di strada, specializzati nel suonare e cantare in acustico per le novene natalizie, per le laudi della Settimana santa, per le serenate estive, per i banchetti nuziali agresti e per le feste “a ballu”.

In occasione del concerto di domenica prossima e della presentazione del progetto nell’ambito del calendario di ZampognArea 2018, ai due musicisti ennesi si uniscono Maurizio Cuzzocrea e Franco Barbanera, fondatori e musicisti di punta dell’associazione AreaSud, che portano in Pasacalles le sonorità degli strumenti della tradizione musicale siciliana e dell’Italia del Sud, con l’uso di zampogne, organetto, chitarra battente, pipita, friscaletto e scacciapensieri.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*