Coppa Italia serie C, il Catania ospita al “Massimino” nel pomeriggio il Catanzaro

Catania-Catanzaro

Al “Massimino” (arbitro il signor Luigi Carella di Bari), si gioca oggi pomeriggio alle ore 16.30, Catania – Catanzaro, partita valida per il secondo turno della Coppa Italia Serie C 2018-2019, vale a dire i sedicesimi di finale. Si tratta di partita secca sui 90 minuti: in caso di parità si andrà ai tempi supplementari e poi eventualmente ai calci di rigore per determinare la squadra che passerà il turno. La vincente di questa partita incrocerà il Trapani, che ha già fatto il suo dovere eliminando il Siracusa. In campo etnei e calabresi tra le migliori squadre del girone C di campionato, e quindi la speranza è quella di assistere ad una gara intensa e combattuta: il Catania è reduce dalla vittoria di musira col Rende ed il Catanzaro da quella con la Casertana per 3-2.

Probabilmente entrambi gli allenatori faranno turnover: nel Catania Andrea Sottil potrebbe puntare su Pulidori in porta con una linea difensiva nella quale Luigi Scaglia giocherà a sinistra al posto di Baraye, mentre a destra agirà Calapai con Andrea Esposito e Marchese. In mediana occasione per Angiulli e Bucolo: a riposo i due veterani Lodi e Biagianti con la conferma di Carriero, oppure uno dei due potrebbe comunque essere titolare vista la portata della partita. Nel tridente offensivo in vantaggio Barisic e Sarno con una maglia come esterni ad accompagnare  uno tra Di Piazza o Curiale, in questo momento in ballottaggio.

Il Catanzaro di Gaetano Auteri dovrebbe invece presentarsi con un 3-4-3 nel quale Elezaj sarà il portiere, con una linea difensiva formata da Signorini, Figliomeni e Nikolopoulos e due esterni come Posocco e Nicoletti. Eklu e Maita i candidati a giocare al centro, mentre nel tridente offensivo si candida Fischnaller con Giannone il nuovo arrivato Bianchimano.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*