Serie C, deludente pari a reti bianche tra Vibonese e Catania, etnei raggiunti in classifica dal Catanzaro

Vibonese-Catania 0-0

Altra partita da dimenticare per il Catania di Andrea Sottil quella giocata in quel di Vibo Valentia oggi pomeriggio. I rossazzurri hanno infatti pareggiato 0-0 con i padroni di casa della Vibonese, giocando una partita noiosa, contro un avversario che si è ben difeso ed ha anche tentato di vincere contro un Catania che, ancora una volta, è sembrata una squadra senz’anima ed incapace di imporre il proprio gioco agli avversari.

Primo tempo da sbadigli con un Catania che non ha mai tirato in porta, quasi pensando a difendersi dalla maggiore propensione al gioco dei padroni di casa e nonostate l’attacco composto da Manneh, Curiale e Di Piazza i rossazzurri non si sono mai visti dalle parti del portiere della Vibonese. Il primo tempo si è chiuso quindi con uno 0-0 da noia assoluta.

Nella ripresa il copione non è mutato, sempre i soliti ritmi e tra gli etnei sono subentrati Lodi, Carriero e Brodic ma a parte qualche punizione è proseguito quel solito gioco con i lanci lunghi. La Vibonese, invece, proprio nel secondo tempo, ha sfiorato il vantaggio con Scaccabarozzi e Bubas ed in entrambi i casi è stato decisivo Pisseri. Etnei che si sono visti con un colpo di testa di Aya sopra la traversa ma per il resto poco roba, troppo poco per portarsi via i tre punti. Ed infatti dopo 4′ di recupero la partita si è chiusa sullo 0-0. Ripetiamo un Catania  ancora senza una identità  e senza gioco e di questo passo la serie B appare un obiettivo difficile da raggiungere anche perchè le dirette concorrenti, Trapani e Catanzaro, segnano e vincono. Etnei adesso terzi in classifica (44), raggiunti dal Catanzaro ed a tre punti dal Trapani (47). Prossima gara domenica prossima alle ore 16.30, al “Massimino” contro la Casertana.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*