Denunciato ventenne da agenti del Commissariato Borgo Ognina per lesioni personali dopo un tamponamento

Polizia

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un giovane ventenne resosi responsabile del reato di lesioni personali. I fatti hanno avuto inizio quando un uomo di anni 20 che viaggiava a bordo della sua auto con la fidanzata, urtava l’auto di un altro individuo di anni 45, anch’egli in compagnia di una donna.

Quest’ultimo, si è subito alterato per il danno subito pretendendo tra l’altro, il rispetto dovuto ossia “il Lei anziché il Tu” da parte dell’autore del  tamponamento. A questo punto, il ventenne sceso subito dalla macchina, ha prima minacciato l’altro uomo per poi violentemente aggredirlo con pugni alla testa, non contento di ciò, l’ha scaraventato fuori dalla macchina per continuare a picchiarlo.

Agenti del Commissariato Borgo Ognina, a seguito di una segnalazione fatta dai passanti che hanno assistito alla vicenda sono immediatamente intervenuti e, grazie alla ricostruzione dei fatti effettuata anche dall’acquisizione di dichiarazioni testimoniali, hanno proceduto alla   denuncia del ventenne. La vittima per le condizioni in cui versava è stato trasportato subito al locale pronto soccorso, dove, dopo ulteriori visite specialistiche, gli sono state diagnosticate 3 settimane di riposo per i traumi subiti.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*