Maggiore decoro e sicurezza in piazza 2 Giugno 1946, le considerazioni del Comitato spontaneo Terranostra

Piazza 2 Giugno 1946

Più sicurezza, più decoro e maggiore tutela per piazza 2 Giugno 1946 e per molti altri spazi frequentati dagli anziani a Catania. Un piano di lavoro che il Comitato spontaneo Terranostra vuole sottoporre all’attenzione del Sindaco di Catania Pogliese, dell’assessore all’Ambiente ed a tutti gli altri soggetti istituzionali interessati. Una necessità che nasce dopo aver raccolto le segnalazioni e le indicazioni delle associazioni della terza età e dei commercianti del territorio.

Un confronto promosso dal componente del Comitato spontaneo “Terranostra” Carmelo Sofia dopo che, per l’ennesima volta, un anziano rischiava di fare una brutta caduta a causa dei tanti avvallamenti e buche presenti in piazza 2 Giugno. Dopo anni di segnalazioni, petizioni e richieste bisogna focalizzarsi oggi sulle esigenze di tutti coloro che frequentano un luogo di aggregazione e socializzazione posto nel cuore del viale Mario Rapisardi.

Serve quindi maggiore cura del verde, il rifacimento di alcuni tratti della pavimentazione e dell’istallazione di alcuni gazebo sul modello già presente in piazza Cavour. I cambiamenti, insomma, devono coinvolgere tutta l’area. Alcune aiuole sono state perfino adottate dai residenti e dai commercianti del quartiere. Persone di ogni età che si prendono cura delle piante in tutti i modi.  “In questi ultimi tempi, – spiega Sofiainsieme al presidente del Comitato Terranostra Nico Sofia,  abbiamo raccolto tantissime segnalazioni provenienti dalle associazioni “over 50”. Enti che si stanno adoperando in tutti i modi per rendere più vivibile questa parte del viale Mario Rapisardi”.

 

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*