Al “Canovaccio” di Catania dal 29 al 31 Marzo in scena Francesco Foti con “Niuiòrc Niuiòrc”, vero e proprio “One Man Show”

Francesco Foti in "Niuiòrc-Niuiòrc"

In scena al Teatro del Canovaccio di Catania da venerdì 29 a domenica 31 Marzo, Francesco Foti, protagonista di “Niuiòrc Niuiòrc”, il brillante racconto, ritmato e tenero, del viaggio intrapreso dal protagonista alla scoperta della Grande Mela. Tra le immense strade, i verdi parchi di Manhattan, gli affollati locali si dispiega un divertente atto unico che è un vero e proprio “One Man Show” nel senso più compiuto del termine, che vede in scena insieme all’attore solo due oggetti: uno sgabello e un quaderno, fedele compagno d’avventura, che imprevedibilmente si trasformano in un universo fisico di elementi.

Un giovane cinquantenne, un po’ spaesato, si ritrova per la prima volta solo in balia della variegata metropoli e, soprattutto, di sé stesso. La storia, basata su veri appunti di viaggio, diventa quella di un percorso di formazione. Il protagonista scopre un mondo nuovo finendo per trovare un nuovo sé. In un montaggio quasi cinematografico vengono utilizzati luci e musica per incorniciare brevi scene: l’arrivo a New York, il primo giorno di scuola, l’ingresso in hotel, al ristorante, a Central Park. E soprattutto gli incontri con i piccoli e indimenticabili personaggi, indispensabili per dipingere il quadro dell’immensa città nella sua quotidiana urbanità, personaggi che, alla fine dello spettacolo, il pubblico sarà sicuro di aver incontrato e conosciuto. Alla fine dello spettacolo, Francesco Foti scende dal palco per incontrare il pubblico e lo invita a lasciare un pensiero nel Diario di Bordo in cambio di spillette, adesivi e divertenti chiacchiere. Dal 2012 lo spettacolo è stato rappresentato in varie città italiane. A giugno 2013 è stato inoltre in scena più volte a New York nell’ambito di “In Scena! Italian Theater Festival NY”.

DATE/ORARI

Venerdì 29 Marzo ore 21.00

Sabato 30 Marzo ore 21.00

Domenica 31 ore 18.00

Per info e prenotazioni: 391 488 8921

Biografia Francesco Foti

Francesco Foti

Diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, si perfeziona con workshop di recitazione, di voce e scrittura in Italia e all’estero. Volto noto soprattutto per le sue partecipazioni a serie tv di successo  come Raccontami; Il capo dei capi; All Stars; Squadra Antimafia 3; Tutta la musica del cuore; Una grande famiglia, fino alla sua recente apprezzatissima interpretazione del magistrato Carlo Mazza ne Il cacciatore, della quale si appresta a girare la seconda stagione. Ha lavorato anche in cinema (tra gli altri, con Giuseppe Tornatore, Roberto Faenza e Giuseppe Piccioni), in radio (anche con Francesco Salvi e Paolo Villaggio) e nel cabaret (da solo e con i Cavalli Marci). Tiger boy, cortometraggio di cui è protagonista, è rientrato nella ristretta rosa dei dieci corti selezionati per gli Oscar 2014.

La prima passione resta però il teatro, dove interpreta tanto testi di autori classici come Pirandello, Shakespeare, Checov, quanto quelli dei contemporanei come Albee e Camus. Scrive dirige e interpreta tre spettacoli; tra questi Venti Fotici, che è un esperimento teatral-musicale in cui il pubblico è spettatore, complice e artefice della scaletta della serata, sempre diversa.

Niuiòrc Niuiòrc, attualmente in tour per l’Italia, è stato anche invitato due volte consecutive a New York in una riuscitissima versione bilingue, per una serie di date nell’ambito del festival di teatro italiano In Scena!

Nel 2018 e 2019 è stato in tournée in Italia con lo spettacolo Un momento difficile che lo vede protagonista maschile con Massimo Dapporto.

Francesco Foti è presente sui vari social (Instagram, Pagina Facebook, Twitter, Canale Youtube, etc) con lo username @francescofoti1

Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.francescofoti.it

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*