All’Alfeo di Siracusa la 18^ stagione teatrale dell’opera dei pupi

Diciottesima stagione teatrale dell’opera dei pupi, cambio di orario e di spettacoli al teatro Alfeo di via della Giudecca, nel cuore di Ortigia a Siracusa.

Dopo il successo degli spettacoli di aprile (“Orlando al giardino incantato di Drogantina” e “Gradasso assedia Parigi”), con “sold out” e messinscene fuori programma, il teatro dei pupi della compagnia Vaccaro-Mauceri si prepara ad accogliere i flussi di viaggiatori in visita a Siracusa per la stagione al Teatro Greco, proponendo due spettacoli cronologicamente legati fra loro e ricercati: “Agricane assedia il castello di Angelica” e “La morte di Agricane”.

Agricane

Gli spettacoli andranno in scena tutti i giorni, domeniche escluse, alle 16:30 anziché alle 17, proprio per consentire ai viaggiatori di raggiungere per tempo il Teatro greco di Siracusa.

Con “Agricane assedia il castello di Angelica” la storia parte dal rifiuto di Angelica di sposare Agricane. Un rifiuto che manda su tutte le furie il re dei tartari che, con le sue armate, invade le terre di Albracca, il fortino dove Angelica ha trovato rifugio.

“La morte di Agricane” racconta invece di Angelica che, fuggita dal suo regno per non cadere tra le braccia di Agricane, viene rapita e imprigionata. Riuscita a fuggire, libera Orlando dal giardino di Drogantina per condurlo al suo regno e porre fine all’invasione tartara.

Come ogni mese, nutrito il calendario di eventi collaterali con visite guidate al Museo aretuseo dei pupi e al “dietro le quinte del teatro”, oltre a una serie di laboratori creativi per bambini.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*