Il “Jazz Manouche” del “Pietro Calvagna Trio” ha inaugurato a Gravina di Catania la stagione concertistica “Pomeriggi musicali a Gravina”

Il "Pietro Calvagna Trio"

Il “Jazz Manouche”, così come l’anno scorso, ha dato il via lo scorso 6 Ottobre, con l’esibizione del “Pietro Calvagna Trio”, alla nuova stagione dei “Pomeriggi musicali a Gravina” organizzata – alla Sala delle Arti “Emilio Greco” di Gravina – dal Centro culturale e teatrale Magma diretto da Salvo Nicotra, progetto artistico della pianista Tania Cardillo, musicista di formazione classica ma da sempre indirizzata verso la contemporaneità e patrocinata dall’Amministrazione comunale di Gravina di Catania, con il sindaco Massimiliano Giammusso e l’assessore allo Spettacolo Patrizia Costa che si sono impegnati anche quest’anno per la buona riuscita della manifestazione che, nell’ambito della stagione concertistica “Fuorischema” 2019-2020, da Ottobre a Giugno, offirà agli appassionati ben 10 rinomati appuntamenti.

Il direttore del Centro Magma, Salvo Nicotra

Prima del concerto è stato Salvo Nicotra, direttore del Centro teatrale e culturale Magma, a dare il benvenuto ai presenti e ad augurare una buona stagione all’insegna della musica di alta qualità, grazie alla competenza della pianista catanese Tania Cardillo che ha saputo allestire un cartellone con nomi di assoluto prestigio.

E’ venuto poi il momento del debutto dei “Pomeriggi musicali” con il concerto del “Pietro Calvagna Trio” composto dal polistrumentista Pietro Calvagna, da Sebastian Scuderi alla chitarra, da Rosario Tomarchio al contrabbasso e con la partecipazione del clarinettista Salvatore Assenza.

Questo primo appuntamento è stato dedicato al Jazz Manouche (o Gipsy Jazz),  nato nella Francia degli anni Trenta dalla straordinaria esperienza del chitarrista Django Reinhardt che mescolò l’antica tradizione zingara allo swing americano di quegli anni, segnando indelebilmente la storia della musica e della Francia.

Un momento del concerto

Il “Pietro Calvagna Trio” ha eseguito durante le due fasi del concerto ben 17 brani tra “Jazz Manouche” e “Siciliana” e possiamo sicuramente sottolineare che Pietro Calvagna, artista siciliano, nel suo cammino di ricerca, affascinato sia dall’improvvisazione che dalle melodie proprie della tradizione europea e mediterranea, ha raggiunto nella musica di Django Reinhardt un sommo punto d’incontro.

La parte filologica del concerto, dedicata a una selezione del repertorio, espressione della poetica di Django Reinhardt – con la musica dei Sinti, etnia di appartenenza – è stata accompagnata dagli interpreti da un’esplorazione tutt’intorno, in cui sono state rimarcate le originali evoluzioni che il genere  ha avuto nei decenni. Nella parte centrale del concerto molto apprezzata la musica da “barberia siciliana” per poi chiudere con composizioni originali che hanno molto in comune con lo swing degli anni Trenta.

La curatrice artistica del programma dei “Pomeriggi musicali a Gravina”, la pianista Tania Cardillo – accompagnata dall’assessore comunale allo Spettacolo Patrizia Costa, dal direttore del Centro Magma Salvo Nicotra e da Francesca Privitera che ha arricchito la Sala con alcune preziose sue opere – alla fine ha reso omaggio ai componenti del “Pietro Calvagna Trio” consegnando loro delle targhe, ringraziandoli così per avere inaugurato la manifestazione e per aver contribuito, con la loro musica, a dare lustro ad un programma musicale ogni anno sempre più prestigioso e con nomi di alto livello.

I protagonisti con Tania Cardillo, l’assessore Patrizia Costa e Salvo Nicotra

Il prossimo appuntamento dei “Pomeriggi musicali a Gravina” si terrà, sempre alla Sala delle Arti, sabato 9 novembre, alle ore 18.30 e vedrà protagonista il pianista Dario Candela in un recital che si preannuncia di grande valore artistico.

“Anche quest’anno – ha sottolineato la pianista Tania Cardillo, responsabile artistico dei “Pomeriggi” – ho concentrato la mia attenzione su dei nomi di assoluto livello, proprio per dare uno spessore di qualità al programma e già il primo appuntamento ha ottenuto i consensi e gli apprezzamenti degli intervenuti. Come ogni anno ringrazio tutti coloro che rendono possibile questa manifestazione, dal direttore del Centro Magma Salvo Nicotra al sindaco di Gravina Massimiliano Giammusso e l’assessore allo Spettacolo Patrizia Costa e tutti gli altri collaboratori della stagione”.

Il programma

“I Pomeriggi musicali a Gravina – ha aggiunto Salvo Nicotra, direttore del Centro Magma – grazie alla professionalità, alla competenza, di Tania Cardillo sono ormai diventati un appuntamento imperdibile e punto fermo della stagione “Fuorischema” del nostro Centro. Contiamo di far crescere ancora la manifestazione e ci auguriamo di coinvolgere sempre di più i giovani e gli appassionati di musica in quella che è una sezione importante della nostra attività”.

Ricordiamo che collaborano all’iniziativa le associazioni “Darshan” e “Terre Forti” e che l’attività del Centro Magma è svolta sotto gli auspici della Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo. L’abbonamento per l’intera stagione è di Euro 50 intero (ridotto euro 40 per i residenti del comune di Gravina), mentre il biglietto per la singola manifestazione è di euro 7 (ridotto, euro 5). Per informazioni e prenotazioni: 095.444312 – 3471896054 – 3333337848 – mail@centromagma.it

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*