A1 donne, l’Ekipe Orizzonte batte in trasferta 15-10 Trieste

Arianna Garibotti, a segno tre volte (Foto Sabrina Malerba)

Ancora una vittoria in campionato per l’Ekipe Orizzonte, che ieri pomeriggio ha conquistato i tre punti sul campo di Trieste. Le catanesi infatti hanno battuto 15-10 le friulane nella seconda giornata di Serie A1, al termine di una sfida ben giocata dalle padrone di casa.

Il primo tempo è andato per 3-2 proprio a Trieste, che all’inizio della frazione di gioco successiva era arrivata pure al triplo vantaggio, prima di subire la rimonta delle rossazzurre, vittoriose per 4-2 nel secondo parziale. Le catanesi hanno poi preso il largo, conquistando anche il terzo e il quarto tempo, rispettivamente per 4-3 e 5-2.

Arianna Garibotti è stata la top scorer dell’Ekipe Orizzonte con tre reti, mentre Rosaria Aiello, Valeria Palmieri, Giulia Emmolo ed Isabella Riccioli sono andate a segno due volte a testa. Un gol ciascuno pure per Carolina Ioannou, Giulia Viacava, Claudia Marletta e Roberta Santapaola.

A fine partita il coach delle etnee ha sottolineato i meriti delle avversarie, sottolineando di non aver gradito la prestazione della sua squadra: “Innanzitutto desidero fare i complimenti a Trieste – ha detto Martina Miceli -, perché ha giocato un’ottima partita, mettendoci realmente in difficoltà. Noi abbiamo avuto un approccio imbarazzante, del quale mi vergogno e mi prendo la responsabilità. Dobbiamo saperci stare lassù: è normale e giusto che tutte le squadre contro di noi abbiano la voglia di fare la partita della vita. Non voglio parlare dei singoli. Alle ragazze ho detto solo che quest’anno là fuori, ogni giorno, ci saranno leoni affamati pronti a sbranarci. Ora tocca a noi decidere cosa essere: Agnellini o Tigri!!”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*