Ju Jitsu-Campionato Italiano Assoluto, il 2 e 3 novembre a Catania “caccia” ai titoli tricolori

Cresce l’attesa per il Campionato Italiano Assoluto di Ju Jitsu che per la prima volta si svolgerà in Sicilia: il Palaghiaccio di Catania sarà, infatti, la sede che ospiterà sabato 2 e domenica 3 Novembre la competizione più importante dell’anno, a livello nazionale, dell’antica arte marziale praticata in Giappone dai samurai e rivista oggi in chiave sportiva nelle forme agonistiche del Fighting System, del Ne Waza, del Duo System e del Duo Show.

La manifestazione è organizzata dalla Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM) in collaborazione con il Comitato Regionale Sicilia e la società Dai-Ki Dojo di Catania ed è patrocinata dal Comune di Catania.

Sul tatami si ritroveranno oltre 500 atleti di società provenienti da tutta Italia per prendere parte al Campionato Assoluto, che assegnerà il titolo tricolore nelle quattro discipline in gara, e al trofeo nazionale giovanile “Campioni del Futuro”.

Una “due giorni” con un calendario fitto di competizioni che vedrà la partecipazione dei migliori atleti d’Italia: la mattina di sabato 2 novembre sarà la volta del Ne Waza e gli atleti combatteranno per conquistare il titolo tricolore nella lotta al suolo; nel pomeriggio, dopo la Cerimonia d’apertura, sarà la volta delle discipline dimostrative del ju jitsu ovvero il Duo System ed il Duo Show.

La giornata di domenica 3 sarà interamente dedicata al Fighting System, combattimento che prevede colpi, proiezioni e sottomissioni. Agli Assoluti parteciperanno tutti gli atleti qualificati nelle categorie Junior, Senior e Master, mentre il Trofeo Campioni del Futuro sarà dedicato alle categorie Esordienti e Cadetti.

Alla manifestazione saranno presenti anche figure di spicco della Federazione e del Ju Jitsu nazionale e regionale come il Presidente della Commissione Ju Jitsu Antonio Amorosi; il vice presidente del settore Judo Giovanni Strazzeri; il Consigliere Nazionale della lotta l’olimpionico Salvatore Campanella; i componenti della Commissione Nazionale Alessandro Ponzio e Mario Dell’Aquila; il Presidente regionale Salvatore Li Vigni ed il Fiduciario Luigi Sabatino; i componenti del consiglio regionale Fijlkam Corrado Buongiorno, Giovanni Mallia, Vincenzo Scuderi ed, infine, l’arbitro mondiale settore Karate Venerando Olivelli.

La Sicilia è ad oggi la regione da battere con ben quattro società piazzate nelle prime cinque posizioni della classifica generale agli ultimi campionati italiani. In cima alla classifica c’è proprio la Dai-Ki Dojo di Catania, società organizzatrice dei prossimi campionati assoluti, che punta a novembre, sfruttando il “fattore casa”, a ripetere la straordinaria prestazione dello scorso anno al PalaPellicone di Ostia.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*