Serie B2/F, la Planet Strano Light sconfitta in casa dalla Reghion

Esordio amaro per la Planet Strano Light sconfitta sul parquet di casa dalla Reghion, nella prima giornata del torneo di serie B2 femminile.

In casa etnea parte tra le titolari Chiara Paoli, classe 2002, regista trentina, provenienza Argentario Trento e al rientro dopo un infortunio al crociato. Graziella Lo Re nell’inedito ruolo di libero.

Le biancorosse etnee iniziano bene il match, prendono il largo nel corso del primo set (15-11) per poi dare vita ad una spettacolare fase di vantaggi che trascinano i giochi sino al 28-30 che manda avanti Reghion. Lo 0-1 manda in tilt la Planet, le ospiti affondano e i successivi due parziali spengono le speranze di un esordio felice. Coach Francesco Andaloro mischia le carte inserendo Glorioso, Foti e Conti. Le reggine, trascinate dall’ex Marcela Nielsen, 19 punti in totale, vanno sul 5-10, 8-16 e raddoppiano grazie al 15-25. Sulla stessa scia il successivo set: 13-25.  Reghion s’impone 3-0.

La Planet sarà impegnata in trasferta nel prossimo turno, domenica 27 ottobre, sul campo del Terrasini, avversaria sconfitta al tie break dal Giarre al termine della prima giornata.

“Il ko nel primo set ha influito sul resto della gara – commenta Coach Andaloro -, ma le cause in generale sono da attribuire ad un’inedita impostazione della squadra: come Lo Re a libero ed il poco lavoro a disposizione svolto con Chiara Paoli che, tra l’altro, al terzo set è uscita per infortunio. In settimana cercheremo di trovare una stabilità di squadra con l’auspicio di fare i primi punti”.

IL TABELLINO DI PLANET STRANO LIGHT – VOLLEY REGHION RC

Planet: Cavicchioli 8, Guardo, De Luca 3, Miceli 8, Rapisarda 11, Paoli 2, Lo Re (L1). Conti 1, Glorioso, Foti. Ne Famoso (L2), Solarino, Musumeci. Allenatore Andaloro. 

Reghion: Romeo 1, Ragonese 4, Papa 16, Borghetto 4, Nielsen 19, Saporito 11, Foscari (L). Mucciola 1, Marcello 1. Ne De Domenico. Allenatore Monopoli.

Arbitri: Rossino di Ragusa e D’Avì di Comiso

Set: 28-30, 15-25, 13-25

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*