“Informazioni, trasparenza e certezze per la filiera. Dall’agricoltore al consumatore: la Blockchain”, a Catania il 24 ottobre

“Informazioni, trasparenza e certezze per la filiera. Dall’agricoltore al consumatore: la Blockchain”. É il titolo del convegno organizzato da Legacoop Sicilia e in programma giovedì 24 ottobre a partire dalle 9 all’Hotel Nettuno di Catania

Un incontro con le cooperative agricole alla presenza, tra gli altri, dell’Assessore regionale all’Agricoltura Edi Bandiera, della deputata regionale Josè Marano (M5S) prima firmataria della legge regionale che dovrebbe presto essere finanziata e che prevede contributi per chi aderisce al sistema di controllo Blockchain e di alcuni tra i maggiori esperti nazionali di Blockchain e di filiera agroalimentare: Gian Luca Mascellino, partner di ChainForFood e Wiise Chain S.r.l. e Dario Dongo, founder di Gift (Great italian Food Trade) e FARE, piattaforma professionale  dedicata all’agroindustria, alle associazioni e gli enti con competenze specifiche internazionali nelle aree legale e regolatoria. Non mancheranno la presentazione di casi studio e le testimonianze di imprenditori. Porteranno i saluti alla platea anche i deputati all’Ars Angela Foti (M5S) e Luca Rosario Sammartino (Pd).

“Abbiamo voluto creare un momento di confronto e alfabetizzazione rispetto alle nuove tecnologie – dice il presidente di  Legacoop Sicilia, Filippo Parrino ritagliando una mattinata di studio, ascolto e dibattito tra imprese, esperti e istituzioni. La difficoltà di stare al passo con le nuove tecnologie e di tutelare da frodi il prodotto siciliano rappresentano il freno più evidente per le imprese siciliane e la loro capacità di incidere sui mercati, nonostante l’agroalimentare sia una delle voci economiche con maggiori potenzialità sull’Isola  con un contributo al Pil, pari al 5,3% e un valore dell’export di circa 1,2 miliardi di euro”.

Ad aprire i lavori alle 9 sarà Giuseppe Occhipinti, responsabile del settore agroalimentare di Legacoop Sicilia. Seguiranno i saluti dell’assessore all’Agricoltura della Regione Siciliana, Edi Bandiera e dei deputati Angela Foti (M5S) e Luca Rosario Sammartino (Pd). Poi lo spazio sarà dedicato a relazioni mirate per fotografare la trasformazione in atto del sistema agroalimentare e le opportunità offerte dall’innovazione digitale: Elena Albertini, vice presidente del Consorzio tutela arancia rossa di Sicilia Igp interverrà sul tema “Smart agricoltura e digital transformation nei consorzi di tutela”; Dario Dongo su “Informazioni al consumatore, doveri e opportunità”; la deputata Josè Marano (M5S) illustrerà la legge sulla tecnologia Blockchain di cui è prima firmataria, introdotta nel collegato alla finanziaria approvato a fine settembre; Gian Luca Mascelllino interverrà su “Blockchain pubblica per l’agroalimentare della Sicilia. Dalla teoria alla pratica la piattaforma Wiise Chain”; Marco Corsini, presidente della Cooperativa Li.Be  specializzata in consulenza aziendale, su un caso studio di applicazione dei sistemi di “Controllo,qualità e tracciabilità di filiera nel sistema blockchain”; mentre Matteo Vanotti, founder della piattaforma digitale xFarm parlerà di “Sistemi informatizzati per l’acquisizione dei dati in un sistema blockchain nel settore agricolo”.

Chiuderà i lavori il presidente di Legacoop Sicilia, Filippo Parrino.

di Michele Minnicino 20310 Articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*