Il 28 ottobre all’AIAS di Acireale si inaugura la nuova sezione dedicata alla Riabilitazione robotica

Si terrà lunedì 28 ottobre, alle 10.30, nella Sede del Centro di riabilitazione AIAS di Acireale (in via Lazzaretto, 65) il taglio del nastro dei locali interamente dedicati ad una innovativa sezione di Riabilitazione robotica. L’AIAS di Acireale presenterà al pubblico, in questa occasione, i nuovissimi macchinari acquistati per migliorare le attività riabilitative in favore delle persone disabili.

Verranno presentate, nello specifico, le otto nuove strumentazioni tecnologiche acquistate dalla Sezione acese dell’AIAS con fondi propri e, in parte, con un finanziamento europeo del PO Fesr Sicilia 2014-2020.
Si tratta del sistema completo Tyrosolution (principalmente per la riabilitazione degli arti superiori) e del G-eo System, un sistema robotizzato con sostegno del paziente, per la riabilitazione del passo in persone con deficit motori degli arti inferiori, a seguito di eventi neurologici ed ortopedici. Un sistema dotato di “controllo intelligente”: reagisce in tempo reale alle capacità del paziente, permettendo di simulare il cammino in piano, le scale in salita e in discesa. G-eo System inoltre fornisce un maggiore feedback a chi lo utilizza tramite la realtà virtuale, simulando ad esempio passeggiate su sentieri.

“Con un notevole sforzo organizzativo e finanziario siamo orgogliosi di poter mettere al servizio dell’ASP di Catania e di tutte le persone con disabilità della provincia, e non solo, ciò che c’è di meglio e di tecnologicamente più avanzato in ambito riabilitativo” sottolinea il Presidente dell’AIAS di Acireale Armando Sorbello, che sarà presente all’inaugurazione insieme – tra gli altri – al Direttore generale dell’ASP di Catania, Maurizio Lanza, e al Vescovo di Acireale, Mons. Antonino Raspanti.

Gli otto robot dell’AIAS, che comprendono anche superfici interattive e giochi basati sulla realtà virtuale, saranno in grado di dare risposte efficaci a chi deve fare i conti con problemi legati a ictus, sclerosi multipla, morbo di Parkinson, malattie del midollo spinale e polineuropatie. Strumentazioni adatte quindi sia ad adulti che a bambini, con deficit motori, sensoriali, cognitivi e neurologici.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*