Beach Handball-Champions Cup, Blue Team femminile sconfitto in finale dall’Almeria

L’11esima medaglia del Beach Handball italiano arriva da Catania, sulla spiaggia del lido “Le Capannine”, dove il Blue Team femminile chiude al secondo posto la Champions Cup 2019 – considerata la Champions League della disciplina – e può gioire per un argento che lascia ben sperare in vista dell’impegno, con la maglia dell’Italia, ai prossimi Mondiali 2020 di Pescara.

Sconfitta in finale che lascia un pizzico di amaro in bocca alle ragazze di Luigi Toscano, quella giunta agli shoot-out contro le spagnole di Almeria, se non altro per l’andamento del confronto. Finisce 2-1, con le italiane che trionfano nel primo set (18-16) e che, incassato il rientro delle iberiche nella seconda frazione (20-17), devono arrendersi in modo particolare a Portero, vera e propria mattatrice degli shoot-out e indubbiamente al momento una delle migliori giocatrici del pianeta. La miglior realizzatrice italiana è Vanessa Djiogap, 11 punti. Agli shoot-out finisce 7-2.

Soddisfazione in casa Blue Team anche per il premio individuale per Monika Prunster, eletta miglior portiere della manifestazione. Per l’estremo difensore, classe 1984, si tratta del secondo titolo simile, dopo la nomina di miglior portiere agli Europei del 2015 a Lloret de Mar (Spagna).

Per il Blue Team è medaglia, l’11esima per l’Italia del Beach Handball dal 2004 a oggi, tra eventi giovanili e senior. L’albo d’oro completo è il seguente:

2004 – Bronzo ai Mondiali femminili

2009 – Oro agli Europei femminili

2009 – Oro ai World Games femminili

2011 – Bronzo agli Europei U19 maschili

2011 – Bronzo agli Europei femminili

2014 – Bronzo alla Champions Cup femminile

2015 – Bronzo agli Europei femminili

2015 – Oro ai Mediterranei femminili

2016 – Bronzo agli Europei U16 maschili

2017 – Argento ai Mondiali U17 maschili

2019 – Argento alla Champions Cup femminile

MASCHILE – Per gli uomini, invece, la Champions Cup si chiude al 10° posto dopo la sconfitta nel match di piazzamento di questa mattina contro i danesi del Rodby (2-0).

DOMINIO SPAGNOLO – Due squadre spagnole salgono sul gradino più alto del podio: con l’Almeria nel femminile, che vince a scapito del Blue Team, fa il paio il successo agli shoot-out del Sevilla sui quotati russi dell’Ekaterinodar.

PREMIAZIONE – A completare l’evento, la cerimonia di premiazione che ha coinvolto le autorità politiche e sportive del territorio, della FIGH e della EHF (European Handball Federation). Apice, con la consegna dei piatti ad Almeria e Sevilla da parte del Presidente FIGH, Pasquale Loria, e del norvegese Ole Jorstad, Chairman della EHF Beach Handball Commission. Presenti, inoltre, il vice-presidenti federali Stefano Podini e Gianni Cenzi, e il Presidente FIGH Sicilia, Sandro Pagaria.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*