Controlli antiallagamenti nella circoscrizione di “Borgo-Sanzio”

Controlli del presidente Paolo Ferrara

Cessata l’allerta meteo da codice rosso a Catania, il bilancio di queste ultime ore sottolinea che il pericolo maltempo e le piogge insistenti non hanno causato grossi danni all’interno della circoscrizione di “Borgo-Sanzio”. “In qualità di presidente della III municipalità – spiega Paolo Ferrara ho attivato una rete di collegamenti tra istituzioni e associazioni del territorio per monitorare costantemente eventuali criticità  o emergenze e contattare così forze dell’ordine o vigili del fuoco al minimo segnale di pericolo o di disagio per i cittadini. Alcuni sopralluoghi ispettivi lungo le principali strade di “Borgo-Sanzio” che, già in passato, si erano letteralmente allagate a causa di un sistema per il deflusso delle acque piovane non perfettamente funzionante. In particolare  si tratta di via Torino, importante snodo viario per la nostra circoscrizione, che unisce la circonvallazione con via Vincenzo Giuffrida. Qui anni prima l’acqua piovana fuoriusciva dai tombini. Cosa che ora, grazie al preventivo piano di lavoro di questa amministrazione comunale, non è successo. Ovviamente l’opera di monitoraggio non finisce con il cessato codice rosso”.

Zona Vulcania

Già nei prossimi giorni il presidente Ferrara attiverà una serie di conferenze dei servizi, con tutte le istituzioni e le associazioni interessate, per discutere delle zone del quartiere a maggior rischio allagamenti. Si vuole evitare che gli abitanti ed i pendolari di “Borgo-Sanzio” vivano gli stessi disagi e problemi del passato. Con l’amministrazione comunale è fondamentale proseguire con  il piano di lavoro svolto finora e funzionale alle esigenze del territorio. Opere e manutenzioni straordinarie da adottare prima dei prossimi temporali.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*